Come posare parquet a incastro

Come posare parquet a incastro

Come posare parquet a incastro: montaggio e posa fai da te del parquet con incastro maschio – femmina. Kit per la posa e suggerimenti utili.

Un parquet a incastro è facile da posare tanto che potete risparmiare sul costo della posa sfruttando la procedura fai da te.

Posa parquet a incastro, cosa serve

Per l’installazione del parquet a incastro parquet flottante vi serviranno:

  • un martello gommato
  • una squadra
  • un seghetto alternativo
  • un metro
  • una livella a bolla
  • un taglierino o delle forbici
  • un kit per la posa del parquet a incastro
  • listelli di parquet a incastro
  • fogli di isolante a pavimento
  • nastro adesivo di alluminio
  • aspiratore (opzionale)

Due note sull’attrezzatura da usare
un seghetto alternativo è un semplice attrezzo elettrico, un buon modello si può comprare con un budget di 80 euro e può tornare utile in un gran numero di lavori domestici. Tra i vari modelli presenti sul mercato vi suggeriamo il Compact Easy PST 650 di Bosch, molto facile da usare e resistente nel tempo. Su Amazon si compra con 49,50 euro e spedizione gratuite.

Questo attrezzo vi servirà per modificare le porte, gli stipiti e gli stessi listelli del parquet flottante. Farlo con un seghetto a mano non solo sarà una procedura più lunga ma anche più complicata perché sarà più difficile eseguire tagli netti e privi di sbavature.

 kit per la posa del parquet flottante

I kit appena indicato è composto da piccole leve metalliche e alcuni tasselli. Le leve vi aiuteranno a garantire l’adesione tra le tavole di parquet mentre i tasselli possono essere usati come distanziatori in corrispondenza delle pareti, delle porte o del battiscopa pre-esistente. Il kit, in particolare, dispone di tira-lame, blocco di battute e distanziatori. Per il loro utilizzo nella posa del parquet a incastro, vi invitiamo a vedere il video a fine pagina.
Prima di iniziare con la posa vera e propria, assicuratevi che il fondo su cui operate è asciutto e uniforme.

Per limitare la presenza di polveri in casa, è consigliato armarsi di un aspiratore così da pulire a intervalli di tempo per eliminare i residui del legno.

Come posare parquet a incastro

  • Iniziate con lo stendere i materassini isolanti (fogli isolanti in rotoli che devono essere posti tra il massetto o il pavimento pre esistente e i listelli di parquet).
  • Unite i fogli isolanti con lo scotch in alluminio facendo combaciare gli spessori. Tagliate gli eccessi con un taglierino.
  • Iniziate la posa del parquet a incastro flottante a partire dagli angoli della stanza.

N.B.: durante la posa dovete tener conto del margine di dilatazione del parquet, per questo è consigliato usare un distanziatore per lasciare qualche mm di spazio tra i listelli di legno e le pareti, ecco perché vi abbiamo consigliato l’acquisto del kit per la posa del parquet a incastro.

  • Poggiate i listelli di legno senza incastrarli. Coprite un’intera parete. L’ultimo listello dovrà essere tagliato della misura desiderata. Per farlo, usate un buon seghetto alternativo.
  • Fate aderire i listelli con un paio di colpi di martello, usate un martello gommato così da non lasciare scheggiature sul parquet flottante appena acquistato.

Parquet a incastro o incollato

Parquet flottante o incollato? Questo dubbio è molto diffuso. Il parquet a incastro, come visto, è facilissimo da installare ma come qualsiasi cosa vi sono dei vantaggi e svantaggi. Il parquet a incastro vede l’installazione di listelli dallo spessore maggiore, quindi dovrete sacrificare diversi millimetri del battiscopa (se già installato). Il parquet incollato ha uno spessore di soli 6 -8 mm.

Tra i vantaggi del parquet a incastro vi segnaliamo che può essere installato a cuor leggero anche a piano terra, quando il massetto o il suolo sottostante sono troppo umidi o sfaldati. In questo contesto vi consigliamo l’impiego di una barriera al vapore (foglio di nylon) isolante che protegge i listelli dall’umidità di risalita. Altro vantaggio del parquet flottante rispetto a quello incollato e che con il parquet a incastro si può preservare il pavimento pre-esistente così da poterlo ripristinare in futuro, utile in case in affitto o in presenza di un pavimento particolarmente pregiato.

Avete installato il vostro parquet? Ecco alcune cose da sapere!

Pubblicato da Anna De Simone il 2 settembre 2016