Portulaca, proprietà e usi in cucina

portulaca proprietà

La portulaca è una specie commestibile che, dai tempi remoti, viene consumata nelle regioni mediterranee.  Nelle diverse regioni italiane, la portulaca è nota con nomi come porcellana, procaccia, porcacchia e sportellaccio. 

La Portulaca è Commestibile?
Sì. E’ possibile mangiare la portulaca in ogni sua parte: fiori, semi e fusti. La portulaca può essere l’ingrediente per un gran numero di ricette: si possono preparare minestre, zuppe, creme per crostini o per arricchire misticanza e insalata di paste o di riso.

Coltivare la Portulaca 
La coloratissima portulaca può essere coltivata sia a scopo ornamentale, sia per la preparazione di alcune ricette. Alcune indicazioni utili potete trovarle nel nostro articolo “come coltivare le portulache. Ricordate, la pianta non tollera il freddo che in casi estremi può portare alla morte, la vegetazione si arresta sotto i 6-5 gradi. Anche l’eccessiva umidità danneggia la pianta che si adatta meglio a condizioni di caldo e di siccità.

Portulaca Proprietà 
Per un lungo periodo la portulaca è stata considerata una specie infestante, tuttavia, ai giorni nostri, è stata rivalutata come potenziale new corp in virtù delle sue peculiari proprietà. Sembrerebbe che la portulaca sia una delle migliori fonti vegetali dell’acido grasso omega-3 e dell’alfa-linolenico. Se consumata cruda, la portulaca riuscirebbe ad apportare un buon contenuto proteicolo e di polisaccaridi idrosolubili.

Tra le proprietà più interessanti della portulaca, figura il suo altissimo contenuto di vitamina C, tanto che in passato veniva utilizzata per combattere lo scorbuto e le infezioni alle vie urinarie. Sempre nella medicina popolare e in omeopatia, la portulaca è impiegata come blando rimedio o coadiuvante a profilassi per la prevenzione di attacchi cardiaci o per migliorare le difese immunitarie.

Alle sue proprietà antiscorbutiche si affiancano proprietà depurative e diuretiche. Per usi esterni, vengono preparati degli impacchi lenitivi per curare dermatiti, orticarie, foruncoli, punture di api ed eczema.

Portulaca Ricette 
Vi rimandiamo alla ricetta della vellutata di Portulaca e vi suggeriamo di impiegare foglie e fusti di portulaca, finemente tritati, per arricchire un piatto di tortellino con panna vegetale. Cosa occorre?

-250 grammi di tortellini
-200 ml di panna da cucina di soia
-1 tazza di portulaca
-3 cucchiai di parmigiano grattugiato
-pepe e noce moscata

Versate la panna in una padella e fate restringere per qualche minuto. Aggiungete il parmigiano grattugiato, il pepe, la noce moscata e togliete dal fuoco. Tritate la portulaca e mescolatela alla panna.

Cuocete i tortellini in acqua con brodo vegetale, terminate la cottura e aggiungeteli alla panna ancora umidi così da amalgamare bene il tutto.

Seminare la portulaca 
Non è difficile propagare la portulaca da un giardino all’altro, tuttavia, se non sapete dove reperire la pianta, online è disponibile l’acquisto per corrispondenza: una confezione di Semi di portulaca selezionati a scopo alimentare, è proposta al prezzo di circa 8 euro con spedizione compresa.

Un altro nostro articolo correlato che ti consigliamo di leggere è Piante medicinali: elenco e schede.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 aprile 2014