Platano proprietà benefiche

Platano: ecco quali benefici apporta il consumo regolare di questo straordinario alimento ricco di proprietà benefiche e terapeutiche.

Molto simile alla banana, il platano è un frutto molto apprezzato nella gastronomia sudamericana; viene coltivato in Africa, in Sud America e nei Caraibi, da noi comincia ad essere importato sempre con più regolarità.

Può essere di colore verde intenso, giallo o nero, in base allo stadio di maturazione raggiunto. Rispetto alla banana tradizionale, ha una buccia più spessa e dura e la polpa bianca che si ossida velocemente a contatto con l’aria

Può essere preparato in tanti modi: bollito, cotto al vapore al forno o fritto. È un alimento molto versatile in cucina pertanto si presta alla creazione di molteplici piatti. Si possono preparare zuppe e purè, va considerato alla stregua delle patate se è acerbo. Se invece il platano è maturo va utilizzato per le preparazioni dolci dato che diventa estremamente dolce.

Il platano viene anche essiccato e poi macinato per la trasformazione in farina. La farina di platano è ricca di proteine, fibre e carboidrati. Mescolata con acqua o latte, viene impiegata per nutrire i bambini pccoli nelle regioni dell’India meridionale.

Da un punto di vista nutrizionale, il platano annovera un’elevata quantità di micronutrienti; contiene fibra, minerli, vitamina C e beta-carotene.

Platano proprietà benefiche

Oltre ad assicurare una grande quantità di energia al corpo, arreca anche numerosi benefici per la salute del nostro organismo. Un platano di media grandezza può avere circa 400 mg di potassio. Se si considera che la quantità stimata per un adulto è di 4700 mg,  il consumo di questo straordinario frutto offre un grande apporto quotidiano

Migliora e regola il ritmo cardiaco

Per il suo elevato contenuto di potassio, il platano può regolare il ritmo cardiaco. Aiuta il corpo a regolare la pressione arteriosa proteggendo il cuore da eventuali danni provocati dalle aritmie.

Contro la gastrite e altri problemi associati allo stomaco

Il platano contiene una grossa quantità di amidi, grandi protettori della mucosa gastrica. Per questo motivo, è un alimento particolarmente indicato per chi soffre di gastrite o di acidità.

In questi casi, bisogna preparalo in maniera adeguata, evitando di friggerlo dato che i grassi che vengono impiegati per la cottura, annullerebbero tutti gli effetti positivi sulla salute. L’ideale sarebbe consumarlo bollito e con un pò di sale e olio d’oliva per insaporirlo.

Contro le malattie 

Grazie alla presenza di numerose molecole con azione anti-ossidante, un regolare consumo di platano aiuta a prevenire l’insorgere di alcune patologie causate da un eccessivo stress ossidativo, come il cancro e le malattie cardiovascolari.

Andrebbe inclusa nella propria dieta, soprattutto dopo una cura antibiotica per rafforzare il sistema immunitario. E’ ormai noto a tutti che gli antibiotici debilitano la flora batterica intestinale.

Contro l’ipertensione

Come abbiamo già accennato, il platano contiene potassio, un micronutriente essenziale per la salute dell’organismo. Il suo consumo regolare, non solo apporta benefici alle arterie, ma favorisce anche il processo di contrazione del muscolo miocardio, fattore importantissimo nel caso del cuore.

Quando si soffre d’ipertensione, la cosa migliore da fare è aumentare l’assunzione di potassio, magnesio e calcio.

Contro l’obesità

Gli amidi contenuti nel platano  danno una prolungata sensazione di sazietà. Dopo aver mangiato questo frutto, infatti, vi sentirete sazi a lungo. Chi vuole perdere peso, può dunque includerlo nella propria dieta, anche se in quantità moderata

È importante sapere che questo frutto tropicale può essere dannoso se vine mangiato in grande quantità da persone che soffrono di diabete, per l’alta percentuale di glicidi in esso contenuto.

Platano, dove trovarlo

Potete gustare il platano se vi recate in un Paese tropicale come in Sud America, in Centro America, in Malesia oppure in Africa o in India. Se volete gustare questo straordinario frutto esotico in Italia, potete acquistarlo nei supermercati che si riforniscono di frutta tropicale e nei negozi di alimentari etnici oltre che negli shop online di frutta tropicale.

Se vi piacciono i sapori esotici, leggete la ricetta tradizionale delle Arepas alla pagina Come fare le arepas originali.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 marzo 2017