Pavimenti in cuoio, tutte le informazioni

pavimenti in cuoio

Pavimenti in cuoio: prezzi, caratteristiche e cose da sapere prima dell’impiego del cuoio per rivestire il pavimento di casa.

Classe ed eleganza, morbidezza e resistenza, queste sono le caratteristiche di un pavimento in cuoio di alto pregio. I pavimenti in cuoio non sono formati da semplici piastrelle, bensì da forme che arredano con il simbolo del lusso.

Rivestimenti in cuoio per arredare casa

Quella del cuoio e della pelle è un’eleganza senza tempo. Il cuoio è un materiale pregiato molto usato nel mondo del design per realizzare accessori quali calzature, portafogli, giacche, borse… l’interior design vede lo stesso materiale usato per rivestire pareti, pavimenti, ripiani o il passamano delle scale.

Il cuoio è un materiale completamente naturale, in grado di esaltare le caratteristiche della pelle: conferisce all’ambiente un aspetto elegante e caldo.

Utilizzare il cuoi per rivestire pareti e pavimenti significa creare ambienti raffinati e di classe: il cuoio è un materiale che non si può confondere con nessun altro tipo di rivestimento! Un simbolo unico che nei casi più ricercati può addirittura essere personalizzato.

Il cuoio è molto morbido al tatto, perfetto per rivestire il pavimento di camere da letto, cabine armadio o zone dedicate al relax.

Pavimenti in cuoio

In commercio si trovano pavimenti in cuoio in forma di piastrelle, listoni o pannelli dalle diverse metrature. Listoni, pannelli e piastrelle vedono diversi supporti, i più pregiati sono le doghe in legno ma non mancano pannelli di sughero naturale o strati composti da resine viniliche.

pavimenti in cuoio derivano, generalmente, da pelle che viene riciclata e resa imputrescibile e resistente.

La pelle animale viene trasformata in cuoio con un processo di lavorazione che può essere più o meno lungo, quindi più o meno pregiato. Il primo passaggio è quello della concia, un’operazione chimica che trasforma la pelle putrescibile in cuoio. La concia al tannino è quelle reputata più naturale perché si esegue con una sostanza ricavata dal legno (appunto, il tannino). La concia più utilizzata è quella al cromo perché più economica e veloce.

pavimenti in cuoio sono resistenti e impermeabili. Hanno il pregio di conferire all’ambiente una sonorità soffice e ovattata, perfetta per le camere degli hotel più lussuosi: i rivestimenti in cuoio hanno il pregio di isolare acusticamente gli ambienti in cui vengono posati.

Quanto costa il pavimento in cuoio

E’ davvero difficile parlare di un costo generico o dei prezzi medi. Quando si parla di pavimenti in cuoio, ogni prodotto ha la sua storia e il suo costo specifico. I pavimenti in cuoio sono sofisticati e sono simbolo di lusso. Per portarvi un esempio, un pavimento flottante con base in sughero e rivestimento in cuoi riciclato può costare all’incirca 150 euro al metro quadro. Inoltre, i pavimenti in cuoio flottante si possono acquistare in pannelli da diversa metratura: un pannello da 1,90 mq può costare intorno ai 230 euro. I prezzi possono aumentare quando il pellame deriva da un’attenta lavorazione a una concia lenta in vasca con estratti di elevato pregio come quelli di castagno.

Posa dei pavimenti in cuoio

Analogamente a quanto visto per la posa del parquet, anche quella del rivestimento in cuoio per pavimenti può avvenire per incollaggio o incastro.

La posa per incollaggio si esegue se il pavimento in cuoi vede supporti in resine viniliche. La posa a incastro si vede in caso di pavimento in cuoio flottante, quindi con supporto di sughero o doghe in legno, in questo caso, le doghe o il sughero sono dotati di giunti maschio femmina realizzati ad hoc.

Un’altra soluzione per la posa del pavimento in cuoio vede l’impiego di un materassino in gomma che fa da base, in questo caso si eseguirà un attento lavoro per sigillare le fughe.

Il pavimento in cuoio dà la possibilità di ristrutturare casa e cambiare pavimentazione senza dover distruggere il pavimento pre-esistente ne’ cambiare battiscopa e porte: lo spessore dei pavimenti in cuoio è minimo. Si va da un minimo di 2,5 mm di spessore fino a raggiungere un massimo di 15 mm se si preferiscono supporti in doghe in legno.

Nella foto: Pavimento in pelle di Nextep Leathers by Pride Srl

Ti potrebbe interessare anche l’articolo sui pavimenti moderni

Pubblicato da Anna De Simone il 21 novembre 2016