Agnocasto: proprietà e quando prenderlo

Agnocasto

Agnocasto, una pianta molto amata e usata quasi esclusivamente dalle donne, di ogni età. Ha infatti molti effetti benefici che riguardano il ciclo mestruale e la menopausa. Molti, molte più che altro, lo conoscono come “falso pepe”, è noto fin dall’antichità e da sempre per gli stessi disturbi.



Agnocasto: pianta e sue proprietà

La pianta dell’Agnocasto scientificamente è chiamata Vitex agnus-castus, è un arbusto tipico delle aree mediterranee e non ama le zone umide. Se si trova a suo agio può raggiungere anche i sei metri d’altezza e produrre gruppi di fiori viola e blu. Ha dei frutti con un aspetto che richiama il pepe, ecco perché lo si ribattezza “falso pepe”, utilizzati come rimedio naturale e non certo come il vero pepe.

Agnocasto: quando prenderlo

I frutti sono a volte utilizzati nella speranza che abbiano una blanda funzione sedativa sull’organismo, si può provare in caso di piccoli problemi legati allo stress o se soffriamo di spasmi intestinali involontari. In generale chi conta sull’Agnocasto per stare meglio sono le donne, perché il suo campo d’azione più noto è quello del controllo del ciclo mestruale, dei suoi cambiamenti ormonali o della modifica metabolica durante la fase di menopausa.

Pur essendo l’uso più comune dell’Agnocasto, i risultati variano da persona a persona, è un rimedio naturale ed è naturale che il nostro corpo interagisca con esso in modo vario. Meglio quindi consultare uno specialista prima di utilizzarlo.

La sua fama di potente rimedio alla fertilità risale a tempi antichi, donne di secoli fa lo prendevano sperando di diventare madri e pare che avessero ragione: non risolve, ma aiuta, perché contribuisce spesso a ridurre fattori limitanti della capacità di procreare, come ad esempio un ovaio policistico.

Non mancano esempi di utilizzo di questa pianta come calmante, anti-stress e contro l’ansia, ma è molto più probabile sentirlo consigliato per dare sollievo a chi soffre di dolori connessi alla sindrome premestruale oppure a quelle donne che vogliono regolare il ciclo mestruale.

Agnocasto Solgar in capsule come integratore: dove comprarlo

Semplici e comode capsule di Agnocasto possono essere comodamente acquistate su Amazon, in una confezione di Solgar Agnocasto troviamo 90 capsule di questo prezioso integratore alimentare.

Agnocasto

Agnocasto in gocce: prezzo e dove comprarlo

Per chi preferisce le gocce, a 15 Euro sempre su Amazon si può acquistare una confezione di Agnocasto, ne bastano 100 diluite in mezzo bicchiere d’acqua per 3 volte al giorno, preferibilmente lontano dai pasti. (100 gocce = 4 contagocce).

E’ un ottimo coadiuvante in fase di menopausa, aiuta ad affrontare eventuali stati di nervosismo e di irritabilità, di depressione, ma anche disturbi più fisici come gonfiori, ritenzione di liquidi, vampate.

Agnocasto: opinioni

Come ho accennato, non si può valutare in assoluto l’efficacia dell’Agnocasto, varia molto da persona a persona, ed è essenziale prima di assumerne anche una dose, verificare le controindicazioni, meglio se affiancati da uno medico.

In generale è ben tollerato ma c’è chi è allergico o ipersensibile e potrebbe avvertire nausea, cefalea e aumento delle perdite mestruali. Chi già assume farmaci che già agiscono sul controllo del ciclo, compresa la pillola anticoncezionale, è meglio che non prenda l’Agnocasto e lo stesso vale per ansiolitici, antidepressivi, barbiturici e sonniferi.

Agnocasto

Agnocasto in gravidanza e in menopausa

In gravidanza state lontane da questa pianta: agisce sugli ormoni, potrebbe interferire con il normale sviluppo del feto. Durante la menopausa, invece, è ben gradito questo rimedio naturale che aiuta ad affrontare piccoli e grandi disturbi legati a questa fase di cambiamento. Le tipiche vampate di calore, la fastidiosa ritenzione idrica, la possibile perdita di capelli.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 21 novembre 2016