Parte a Milano la raccolta dell’Umido

Quanti rifiuti produce Milano? L’umido rappresenta il 37,4% del contenuto totale dei rifiuti indifferenziati, eppure si tratta di materia organica che potrebbe essere diversamente smaltita. In molte città è già obbligatorio raccogliere separatamente l’umido e dal 26 novembre lo sarà anche per Milano. E’ partita lunedì, la distribuzione di sacchetti per la differenziata dell’umido. L’operazione coinvolgerà oltre 400 mila abitanti, l’obiettivo? Raddoppiare la percentuale di differenziata in vista dell’Expo 2015 così da passare dall’attuale 34% al 65%.



Attualmente, Milano produce 1.500 chili di rifiuti solidi urbani al minuto! Si arriva così a 800mila tonnellate di rifiuti solidi all’anno. Fino a oggi, tra questi rifiuti si trovava anche l’umido che, trattandosi di materia biodegradabile potrebbe essere riutilizzato in vari settori industriali e prendere nuova vita sotto forma di fertilizzante o di energia da biogas. Annualmente, un singolo abitante milanese, produce circa 41 chilogrammi di rifiuti organici.

Il sacchetto dell’umido potrebbe essere particolarmente fastidioso. Trattandosi di materia organica soggetta a decomposizione, questo potrebbe essere fonte di cattivi odori. Per ovviare a tale problema si potrebbe optare per altre strade:
-utilizzare una compostiera
-utilizzare appositi cestini isolati
-utilizzare un Dissipatore di Rifiuti Alimentari

Il prossimo 26 novembre partirà la raccolta dell’Umido nella zona Sud-Ovest di MIlano e ogni sei mesi si estenderà a nuove zone della città. Questo primo test coivolgerà circa 170mila famiglie e 13.000 numeri civici e porterà un incremento del 10% alla differenziata milanese.

Sono previste multe per chi non si adeguerà all’obbligo della raccolta dell’umido. Per qualsiasi segnalazione, l’Amsa, responsabile della raccolta, ha attivato un numero verde: 800.33.22.99.

Pubblicato da Anna De Simone