Paraffinoterapia alle mani

paraffinoterapia

Paraffinoterapia alle mani, soprattutto quando fa freddo ma non solo, perché la pelle delle mani ha bisogno di essere curata 12 mesi su 12. Spesso ci preoccupiamo quando arriva l’inverno e si screpola o diventa rossa spesso, temendo che possa farci male o risultare antiestetica. Anche in estate la paraffinoterapia è invece utile perché non si limita ad essere un rimedio per le screpolature da freddo ma lo è, ad esempio, anche per edemi, infiammazioni o flogosi, postumi di traumi, artrosi, patologie infiammatorie reumatiche, condropatie.



Paraffinoterapia alle mani

Uno dei casi in cui questa terapia si rivela molto utile, e chi ne soffre probabilmente lo sa già, è quello della infiammazioni articolari. E’ una delle termo-terapie più consigliate ed efficaci, si basa sulle caratteristiche particolari di questa sostanza che possiamo approfondire nell’articolo dedicato alla paraffina

La paraffina deriva dal petrolio ed è formata da idrocarburi, a temperatura ambiente si trova allo stato solido, fonde alla temperatura di 53° gradi ma quando la si applica alla pelle deve essere per forza allo stato liquido. Senza scottarci, al primo impatto scalda le mani in modo evidente.

La paraffinoterapia, come le altre termoterapie, scioglie le contratture muscolari, migliora l’elasticità dei tessuti connettivi, sollecita la circolazione e favorisce l’apporto di sostanze nutritive. Allo stesso tempo ci aiuta ad eliminare le scorie metaboliche e le sostanze algogene, facendo spesso innalzare la soglia del dolore. Questo ultimo effetto non si percepisce sempre, dipende molto da persona a persona.

Paraffinoterapia

Paraffinoterapia: kit

Ci sono in vendita dei kit a base di paraffina che a contatto con la pelle, da liquida, si solidifica pian piano e diminuisce di volume comprimendo la superficie della mano. Uno degli effetti della paraffinoterapia è quello anti-edema, aiuta anche nel processo di costruzione sui pori cutanei. Per applicare la paraffina esistono vari metodi tra cui scegliere il più pratico per noi, ma anche il più efficace. Ci sono le pennellature, la schiuma, il bagno e la tecnica del guanto che è tra le più gettonate visto che consente di prolungare nel tempo gli effetti della terapia.

Paraffinoterapia in casa 

Con 60 euro su Amazon ci si può procurare facilmente un dispositivo per effettuare trattamenti di paraffinoterapia in modo continuato senza per forza rivolgersi ad esterni. Il bagno di paraffina proposto va bene per mani, piedi e gomiti, aiuta l’assorbimento di sostanze curative e fornisce alla pelle la giusta umidità, si consiglia soprattutto a chi ha la pelle ruvida, secca o sciupata o a chi soffre di problemi di circolazione sanguigna.

Paraffinoterapia

Paraffinoterapia Milano

Chi preferisce sottoporsi alla paraffinoterapia mettendosi nelle mani di un esperto, senza acquistare un apparecchio apposta per il fai da te, può rivolgersi a studi di fisioterapia ed estetica di grandi dimensioni che spesso e volentieri offrono questa tipologia di trattamento assieme ad altre simili. Il consiglio, scontato ma mai inutile, è di rivolgersi a strutture certificate non sottovalutando i rischi di una paraffinoterapia mal realizzata. Non è vero che si tratta “solo” di pelle.

Paraffinoterapia Torino

A Torino come a Milano si possono trovare strutture, cliniche e centri di cura in cui viene effettuata la paraffinoterapia. Prima di rivolgersi ad essi conviene consultare il proprio medico per capire se è la terapia che fa per noi.

Paraffinoterapia

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 10 gennaio 2018