Pannelli coibentati, sistemi di fissaggio

pannelli coibentati

pannelli coibentati sono molto diffusi per isolare termicamente (o termo-acusticamente) un’abitazione. I pannelli coibentanti impediscono lo scambio di calore perché realizzati in materiali isolanti, cioè caratterizzati da una  bassa conducibilità termica.

pannelli coibentati sono realizzati in materiali come il poliuretano espanso, la lana di roccia, la lana di vetro, gomme sintetiche, polistirolo espanso, fibroceramica, sughero e altri isolanti termici naturali. I pannelli coibentati rappresentano un’ottima possibilità di isolamento termico dando modo di aumentare l’efficienza energetica di un edificio.

pannelli coibentati trovano largo impiego per realizzare coperture di tetti, pareti interni ed esterne e anche per rivestire pavimenti, in base al modello e alla struttura del pannello coibentato sono stati studiati sistemi di fissaggio ad hoc.

sistemi di fissaggio dei pannelli coibentati consentono di eseguire la posa in maniera più semplice o più complessa: alcuni sistemi di fissaggio permettono la posa a secco, senza intaccare minimamente sulla parete esistente proprio come abbiamo visto nell’articolo Montare pannelli in schiuma isolante.

Pannelli coibentati, sistemi di fissaggio

A secondo del tipo di struttura su cui si andrà a montare il pannello coibentato, esistono diversi sistemi di fissaggio. E’ molto importante scegliere il corretto fissaggoi in modo da realizzare una struttura durevole, robusta e resistente.

Montare i pannelli coibentati per pareti 
Per montare i panelli coibentati alla parete, il sistema di fissaggio sfrutta degli appositi giunti. Il montaggio dei pannelli coibentati da parete può essere schematizzato in semplici fasi:

  1. Preparazione del pannello
    Tagliate i pannelli di un cm più corto dell’altezza della parete alla quale dovrà essere fissato. Per esempio: se la parete misura 210 cm, il pannello coibentato dovrà essere 119 cm così da aderire perfettamente.
  2. Preparazione della malta
    Preparate una malta adesiva e disponetela a mucchietti (distanti l’uno dall’altro circa 40-50 cm) sul dorso dello stesso pannello. Incollate il primo pannello alla parete facendolo combaciare perfettamente al soffitto e, piazzando delle zeppe smussate a 45° alla base, farete in modo che il pannello venga perfettamente bloccato.
  3. Il fissaggio
    Per fissare il pannello alla parte aiutatevi con un mazzuolo: battendo delicatamente sul pannello dovrete far aderire la malta al muro. Se la malta rappresenta il collante per la parete, il sistema di fissaggio riguarda l’adesione dei pannelli l’uno all’altro. Incollate gli altri pannelli fissando con gli appositi giunti di cui sono muniti i pannelli coibentati da parete. Tali sistemi di fissaggio possono essere nascosti o ben a vista.

Montaggio pannelli coibentati per tetti 
pannelli coibentati devono essere posti direttamente sulla struttura portante del tetto e quindi sui listelli di partenza lungo la linea di gronda, alla massima pendenza possibile.

Non c’è una regola per la direzione in cui procedere per il montaggio, ogni produttore ha specifiche proprie per assemblare i vari pannelli e pertanto vi invitiamo a seguire le indicazioni riportate in etichetta. Alcuni produttori invitano a proseguire con il montaggio dal basso verso l’alto, altri da sinistra verso destra…. Prima di iniziare, ricordate di leggere le indicazioni del produttore.

In caso dei pannelli coibentati per tetto, il fissaggio avviene tramite supporti meccanici dati da viti di ancoraggio in acciaio già fornite nella confezione d’acquisto. I pannelli coibentati vanno fissati l’uno accanto all’altro, senza lasciare spazi vuoti.

Pubblicato da Anna De Simone il 8 novembre 2014