Panfrutto, ricetta per colazioni e merende sane

panfrutto ricetta

Ricetta del panfrutto: la ricetta perfetta per chi è caccia di un dolce sano e saporito, senza zucchero e senza uova. Privo di farine raffinate e soprattutto ricco di vitamine e sali minerali. 

Non immaginavate che potesse esistere un dolce così sano? Allora non conoscevate il panfrutto.

Sapete che esistono alternative salutari per deliziare il palato? Non basta dire “è fatto in casa” perché un dolce possa essere considerato sano. Una torta se ha zucchero raffinato, margarina vegetale e farina bianca, non sarà più sana delle merendine confezionate. Se cercate una ricetta veramente sana e allo stesso tempo gustosa, è il caso di preparare il panfrutto.

Il panfrutto è il tipico dolce delle feste. Annovera tutte le caratteristiche del dolce sano: è senza zucchero e senza burro. Per rispettare la tradizione e renderlo ancora più amico della salute, al posto della classica farina 00 meglio impiegare una farina semi-integrale, più consistente al palato e con un indice glicemico più basso della classica farina bianca. Le farine di frumento semi-integrali sono un’ottima alternativa alla farina bianca o tipo 00.

Nelle farine di tipo 00 (farina bianca), la presenza di sali minerali o proteine è andata gradualmente a perdersi. Trattandosi di una farina raffinata, la quasi totalità delle fibre alimentare è stata eliminata.

Il panfrutto è un dolce tipico italiano, della tradizione enogastronomica natalizia. Questo dolce tradizionale, negli anni, è stato soppiantato dai vari “pandoro”. Il panfrutto, per la sua forma e morbidezza, è stato definito più volte come il plum-cake all’italiana.

Panfrutto, ricetta

Per questa preparazione, non avrete bisogno di frullatori e fruste elettriche, farete tutto alla vecchia maniera!

Ingredienti

  • Una tazza di uvetta
  • Albicocche secche
  • Prugne secche
  • Una mela
  • Una banana ben matura
  • 500 grammi di farina di frumento semi-integrale
  • 100 grammi di fiocchi d’avena piccoli
  • 2 manciate di una miscela di semi data da
    -semi di girasole
    -mandorle
    -semi di zucca
  • 2 cucchiaini di semi di anice verde
  • 1⁄2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 bustina di lievito di birra in microgranuli
  • 1⁄2 bicchiere di olio extravergine d’oliva
  • un bicchiere di succo di mela
  • 1 cucchiaino di sale.

Se avete acquistato semi naturali e non tostati
Prima di partire con la ricetta, tostate preventivamente i semi di zucca, le mandorle e i semi di girasole sgusciati.

Come procedere con la ricetta del panfrutto

  1. Sciacquate l’uvetta, le albicocche e le prugne secche. Per re-idratarle e insaporirle al meglio, lasciatele a bagno, per una notte, nel succo di mela.
  2. Al mattino seguente siete pronti per la vostra ricetta del panfrutto! Versate in una terrina la frutta reidratata assieme al succo di mela. Aggiungete la frutta fresca, vale a dire una mela pulita e grattugiata e la banana schiacciata.
  3. Aggiungete l’olio extravergine d’oliva, il sale, e la miscela di semi tostati (semi di girasole, mandorle e semi di zucca).
  4. Aggiungete i semi di anice verde e i fiocchi di avena.
  5. Amalgamate, con cura, tutti gli ingredienti aiutandovi con un cucchiaio di legno.
  6. In un’altra ciotola setacciate la farina di frumento semi integrale e aggiungete il lievito.
  7. Gradualmente, unite la farina e il lievito all’impasto precedente e mescolate.
  8. Lavoratelo bene, dapprima con il cucchiaio di legno e… poi con le mani! Impastate con una mano fin quando ottenere una palla dalla consistenza morbida ma non appiccicosa.
  9. Se l’impasto è troppo umido, aggiungete ancora un po’ di farina. Se l’impasto è troppo asciutto, bagnate con qualche goccia di succo di mela.
  10. Foderate uno stampo per plumcake con carta forno.
  11. Con delicatezza, trasferite l’impasto nello stampo foderato.
  12. Coprite con un telo umido e fate lievitare in un luogo tiepido per almeno due ore.
  13. A lievitazione ultimata non dovrete fare altro che procedere con la cottura! Riscaldate il forno a 200 °C.
  14. Ponete lo stampo nella zona centrale del forno e fate cuocere il panfrutto per 20 minuti circa.
  15. Abbassate la temperatura a 170 °C e terminate la cottura attendendo altri 20-30 minuti.
  16. Spegnete il forno, scartocciate il panfrutto dalla carta da forno e adagiatelo su un piano grigliato per farlo raffreddare completamente.

Il panfrutto va mangiato freddo. Si tratta di un’ottima ricetta per preparare una colazione o una merenda sana.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo sulle Prugne secche

Pubblicato da Anna De Simone il 27 novembre 2016