Olistico: significato e approccio

Olistico

Olistico, è un approccio che non indica esattamente quale tecnica utilizzare quando perché ci fa fare un passo indietro per riflettere da un punto di vista più globale sulle cure mediche e anche sul rapporto medico paziente. Un approccio olistico non è antimedico, anzi, ma vuole spingerci a valutare le eventuali terapie con uno sguardo che abbracci ogni persona come unità bio-psico-spirituale.



Questa è la medicina olistica, quella in cui il paziente impara a diventare medico di se stesso, entrando in contatto con i propri sintomi. Non significa affatto fare a meno del vero medico, anzi, ma è importante iniziare ad essere consapevoli del proprio corpo e delle proprie sensazioni, di eventuali atteggiamenti corporei che possono portare a dismorfismi e a processi mentali che arrivano anche a farci ammalare.

Olistico: significato

Dal greco arriva questa parola, da “olos”, che indica la totalità, la globalità di qualcosa, in questo caso dell’essere umano. Proprio per questo, quindi, la medicina olistica non va assolutamente confusa con la medicina naturale, oppure con quella psicosomatica, o chissà con quale altra pratica.

Non è un sinonimo di medicina omeopatica e nemmeno la rivisitazione di una delle numerose medicine tradizionali come quella cinese, tibetana o ayurvedica. L’approccio olistico si applica a priori e non ha pregiudizi di sorta verso l’una o l’altra medicina, si concentra sul paziente e sulla sua unità di essere vivente.

 

Olistico: significato

Olistico: approccio

La prima volta che si sente parlare concretamente di questo tipo di approccio è tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, non subito se ne comprende l’intento perché, al contrario di altri approcci, non ci mette i paraocchi dicendo ciò che è assolutamente giusto e ciò che è assolutamente da evitare.

Questo tipo di visione non punta a sopprimere i sintomi e nemmeno si limita a prescrivere rimedi naturali od omeopatici ma è molto più impegnativo. Va ad indagare l’inconscio per fare il punto della situazione generale, dal punti di vista della salute dei nostri organi e tessuti, ma anche della nostra mente.

E’ da considerarsi una metodologia clinica, perché non riguarda solo chi sta male, va ad approfondire anche il modo di essere del medico, del paziente e la loro relazione. Come negare che essa infatti spesso influenzi la buona riuscita di una cura?

Quando c’è fiducia reciproca e sincerità, medico e paziente vanno a formare una vera e propria squadra che sa cogliere ciò che sta avvenendo, per individuare la cura migliore.

Olistico: approccio

Olistico: centro

Di centri di medicina olistica ce ne sono di numerosi, ma è molto importante verificarne la qualità. Purtroppo, sempre più spesso c’è chi approfitta dell’ingenuità o della disperazione delle persone per ingannarle e il pensiero di affidarsi ad un centro olistico viene a molti non sempre verificando a fondo che sia un centro serio, accreditato, professionale.

Negli ultimi anni, giusto per dare non un volto ma almeno un numero, agli italiani che si sarebbero affidati alla medicina olistica e alle terapie non convenzionali, si parla di quasi 5 milioni, pari all’8% circa della popolazione.

Olistico: massaggio

Questa “Guida pratica al massaggio olistico” è la migliore introduzione che si possa avere se si vuole provare. DVD e libro, indicazioni semplici e pratiche. Il massaggio è certamente uno dei passaggi più importanti e apprezzati dell’approccio di cui stiamo parlando, lo si è iniziato a praticare con frequenza negli anni 1970 ed interessa tutti i livelli di un individuo: fisico, mentale, emozionale e spirituale.  Si può tentare anche la strada dell’automassaggio meglio se con oli essenziali

Olistico: massaggio

Non è banale praticare questo genere di massaggio, vanno modulate l’intensità, la velocità e le direzioni del tocco in base alla risposta del paziente stesso prevedendo anche reazioni emotive forti. I movimenti, infatti, possono andare a toccare i pensieri e le sensazioni, con benefici finali che riguardano l’autostima e la sicurezza nel proprio sé. Proprio per quanto detto prima sulla sinergia tra medico e paziente, anche con il massaggio si crea un legame tra chi lo fa e chi lo riceve e l’operatore è coinvolto in termini di risposte fisiche e anche emotive.

Olistico: pensieri e frasi

Per finire, ecco qualche spunto su cui riflettere in perfetta atmosfera olistica.
Non lottare per avere successo, ma per essere di valore. Albert Einstein

È la curiosità che mi fa svegliare alla mattina. Federico Fellini

Ho sbagliato più di 9.000 tiri nella mia carriera. Ho perso quasi 300 partite. E in 26 occasioni i miei compagni mi hanno affidato il tiro della vittoria, ma non sono riuscito a realizzarlo. Ho fallito tante volte nella mia vita. È per questo motivo che ce l’ho fatta. Michael Jordan

Il modo più comune in cui le persone rinunciano al loro potere è pensare che non ne abbiano. Alice Walker

Il tempo a tua disposizione è limitato, per questo non perderlo vivendo la vita di qualcun altro. Steve Jobs

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Vi potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 2 luglio 2018