Olio extra vergine di oliva, tutto quello che c’è da sapere

olio-extravergine-di-oliva
L’olio extra vergine di oliva è un prodotto alimentare dalle grandi virtù salutari; può essere ritenuto il miglior condimento sia a crudo, sia per tutte le cotture, incluse fritture o soffritti, grazie alla sua struttura chimica che lo rende stabile al calore. Spesso vengono pubblicizzati oli di semi che garantirebbero fritture “leggere”, ma questo non ha riscontri con la realtà! Contiene acidi grassi polinsaturi in grosse proporzioni, polifenoli e vitamina E con azione antiossidante che rallentano l’invecchiamento delle cellule. Ma le proprietà sono innumerevoli.

Olio extra vergine di oliva, proprietà

  • Studi recenti avrebbero confermato la sua efficacia contro il colesterolo: ne riduce l’eccesso di quello cattivo, mentre favorisce la formazione di quello “buono”, ripulendo le arterie arterie da eventuali placche arteriosclerotiche e dallo stesso LDL.
  • Grazie alla presenza di acidi grassi e vitamine antiage, l’olio extra vergine di oliva sarebbe in grado di combattere i radicali liberi, ritenuti i responsabili dell’invecchiamento cutaneo
  • A detta degli esperti, agevolerebbe anche l’attività epatica e regolerebbe quella intestinale
  • Sembra pure che riduca i rischi di ulcere gastriche e duodenali inoltre avrebbe effetto protettivo contro la formazione di calcoli biliari
  • Come riportato da diversi studi scientifici, sembra che l’olio extravergine di oliva sia in grado di ridurre alcuni tipi di tumore, in primis quello al seno
  • Diminuirebbe di circa il 30% la possibilità di infarto cardiaco e diminuirebbe la pressione arteriosa

Olio extra vergine di oliva, digeribilità
Studi sull’olio extra vergine di oliva avrebbero confermato la sua alta digeribilità: l’unico digeribile al 100%, a differenza di altri oli come quello di semi di girasole digeribile all’85%, quello di arachidi all’80% e quello di semi di mais al 36%.

Olio extra vergine di oliva, impieghi in cucina
Oltre ad essere un ottimo condimento, l’olio extra vergine di oliva viene utilizzato per conservare gli ortaggi, con il vantaggio di poter beneficiare di tanta verdura durante tutto l’anno: a tal proposito è necessario che gli alimenti siano immersi completamente nell’olio e che prima di immergerli, vi sia un trattamento adeguato a seconda del tipo di alimento

Informazioni nutrizionali: è bene limitare la quantità giornaliera dato che dal punto di vista calorico è uguale agli altri olii. 10 grammi infatti contengono circa 90 chilocalorie. Si raccomanda di non superare i 30 40 grammi al giorno.

Ti potrebbe interessare anche Olio di girasole

Pubblicato da Anna De Simone il 9 marzo 2014