Olio di soia: proprietà e utilizzi

Olio di soia

Oltre alla salsa di soia c’è anche l’olio di soia, da non disprezzare anche se in tanti in Italia sono particolarmente affezionati al nostro sano e genuino olio extravergine di oliva detto anche olio EVO. Andiamo a scoprire quali proprietà ha questo olio alternativo e in quali occasioni potrebbe essere utile e conveniente utilizzarlo.



Olio di soia: caratteristiche

Questo olio viene impiegato sia nel settore alimentare che nel campo della cosmetica e si ricava dalla soia. Il nome scientifico della soia è Glycine max, si tratta di un legume che arriva dall’Oriente ed è sempre stato molto diffuso in Asia, oggi è però molto coltivato anche nel resto del mondo e un motivo c’è. Non si tratta di una moda temporanea.

La soia oggi viene considerata il vegetale con il maggiore apporto proteico che esista. Risulta quindi molto utile nella nostra alimentazione, soprattutto in quella di persone che seguono regimi alimentati vegetariani e vegani e non vogliono restare a corto di proteine.

Come abbiamo accennato, e forse come molti di voi sanno, la soia è originaria della Cina e del Giappone. Meno persone sanno forse che si tratta di una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle leguminose, la “capostipite” è la soia selvatica, la glycine soja, da cui man mano negli anni si sono formate migliaia di specie diverse di soia spargendosi anche per il resto del mondo. Se non avete mai visto una pianta di soia o la soia stessa, il suo aspetto è molto simile a quello della fava, forma infatti dei baccelli che al proprio interno custodiscono i legumi, sempre simili a delle fave oppure a dei fagioli.

Olio di soia: proprietà

Abbiamo parlato finora solo della soia, vediamo ora di ricavarne l’olio e delle informazioni su di esso. Possiamo scegliere due strade, di fatto, per ottenere dell’olio di soia. La spremitura a freddo è uno dei due metodi a nostra disposizione, l’altro prevede l’utilizzo di solventi chimici.

La spremitura a freddo è un metodo senza dubbio complesso e lungo, ha un certo costo e l’olio di soia che se ne ricava ha un prezzo maggiore rispetto ad altri, però siamo certi che si tratti di un olio di qualità elevata, più “grezzo” e quindi molto più ricco di sostanze benefiche. Se acquistiamo olio di soia in un normale supermercato molto probabilmente sarà un olio estratto tramite solventi chimici, per trovare quello ottenuto con spremitura a freddo la cosa migliore è rivolgersi a negozi di alimenti bio o mercatini bio.

Un buon olio estratto dalla soia non è un olio di scarto ma contiene molte sostanze che possono essere molto utili nella nostra dieta: proteine, calcio, magnesio, acidi grassi, in particolare lacido linoleico (omega 6) e alpha-linoleico (omega 3). Ha delle importanti proprietà antiossidanti e risulta utile per la cura di numerose malattie cardiovascolari. Il fatto che contenga anche isoflavoni, ormoni vegetali o fitostrogeni, lo rende un ottimo alimento per l’antinvecchiamento.

Olio di soia: benefici

Questo olio fa bene sia se lo assumiamo ingerendolo a tavola sia se lo applichiamo all’esterno, spalmandolo sulla pelle sia del viso che del corpo.

Quando lo usiamo come condimento, ci aiuta a tenere a freno il colesterolo e fa da tonico per il cuore e per il fegato. Se non siamo molto convinti del suo sapore è presto fatto: possiamo creare un mix di oli unendo in pari quantità quello di soia con quello di oliva. E’ un ottimo condimento che possiamo usare soprattutto per le verdure, i legumi e le insalate ma anche per preparare salse.

Prima di adottare l’olio di soia come ingrediente per la nostra cucina tout court meglio sapere che va consumato solo a crudo. In particolare sarebbe sconsigliatissimo per friggere poiché è un olio con un punto di fumo basso quindi quando la temperatura aumenta, sviluppa sostanze fortemente tossiche.

Olio di soia: utilizzi

Vediamo alcuni utilizzi alternativi dell’olio di soia e per alternativi si intendono quelli che prevedono una sua applicazione topica e non un suo impiego a tavola, nel piatto. Nel campo cosmetico questo olio viene usato come sostanza adatta a combattere le smagliature, lo si trova da utilizzare da solo oppure come ingrediente per creme o altri olii vegetali. L’effetto antismagliature è dato dalla presenza degli isoflavoni che combattono anche la disidratazione dei tessuti, l’olio infatti riesce a formare uno strato idrolipidico protettivo che ostacola la perdita di liquidi.

Spalmato sulla pelle del viso e del corpo la protegge dagli agenti esterni, dai raggi solari, dalle infiammazioni e al contempo aiuta la produzione di collagene e di acido jaluronico, combattendo l’elastasi, l’enzima che attacca il collagene.

Il segreto per ottenere un efficace trattamento antismagliature che sia anche elasticizzante sta nel mescolare l’olio di soia con alcuni oli elasticizzanti come l’olio di mandorle dolci oppure l’olio di rosa mosqueta. Questo perché quello di soia è molto povero di vitamina E.

Olio di soia: ricette

Vediamo due ricette relative al settore cosmetico e alla cura del corpo, per ottenere dei trattamenti naturali ed efficaci per il corpo e per i capelli.

Partiamo dai capelli e prepariamo un impacco con due cucchiai di olio di ricino e uno cucchiaio di quello di soia, mescoliamoli in una ciotola facendo poi intiepidire il liquido a bagno maria. Il nostro mix è pronto per essere applicato sui capelli, è molto importante massaggiare bene perché solo così l’impacco riesce ad entrare in contatto anche con il cuoio capelluto oltre che con i capelli. Perché questi impacchi siano efficaci devono restare in posa per circa mezz’ora, servono soprattutto per stirare i capelli ricci e crespi.

Per preparare un trattamento per il corpo abbiamo invece bisogno di aggiungere al nostro olio quello di rosa mosqueta, servono 50 ml del primo e due cucchiaini del secondo. Quando abbiamo mescolato i due oli in una ciotola ottenendo un composto ben amalgamato possiamo direttamente applicarlo sulla pelle, su tutto il corpo o solo nei punti che riteniamo critici, l’importante è che la pelle sia pulita. Lasciamo in posa questo unguento almeno per una mezzora, poi possiamo rimuoverlo con un asciugamano morbido.

Olio di soia: dove comprarlo

Se desiderate introdurre l’olio di soia nella vostra dieta potete acquistarlo anche on line. Su Amazon ci sono delle buone occasioni. Una confezione di biologico da 500ml a 12 euro, una confezione di olio di semi di soia aromatizzato con peperoncino da 250ml a 8 euro, e un pacco da 12 confezioni da 500 ml di olio di Semi di Soia Bio a 44 euro.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 31 Dicembre 2018