ND, consegna merci con veicoli elettrici

La mobilità elettrica ha bisogno di una spinta. Non bastano le esili campagne pubblicitarie delle case automobilistiche, la gente deve acquistare fiducia in questi nuovi mezzi di trasporto. Deve vederli in azione, deve poter toccare con mano la tangibilità del risparmio e della sicurezza. E’ per questo che grandi aziende e istituzioni devono fare da esempio. Lo abbiamo visto nel comune di Napoli dove personaggi di spicco dell’amministrazione girano a bordo di una Twizy, a Roma, dome la polizia municipale ha adottato la C-Zero. Oggi lo vediamo con Norbert Dentressangle, il gruppo italiano che milita nel settore della grande distribuzione dell’industra food e non food, dell’e-commerce e del fashion.



Norbert Dentressangle, per ridurre gli alti livelli di inquinamento nei centri cittadini, ha lanciato un progetto pilota per il trasporto di merci urbano. Il programma prevede consegne eseguite con auto a basso impatto ambientale, tra cui non potevano mancare i veicoli elettrici. Inoltre, grazie a una partnership con fornitori di energia elettrica, le auto sono rifornite al 100% con energia rinnovabile. Così come le auto, anche i depositi Norbert Dentressangle sono riforniti con energia pulita.

Il 40 per cento dei chilometri complessivi per il trasporto di merci sarà coperto da veicoli elettrici e auto a metano per un totale di 243 mila chilometri. Grazie al progetto pilota, i valori delle emissioni nocive sono stati ridotti drasticamente: la stima vede un calo del 38 per cento dell’anidride carbonica, del 62 per cento di ossido d’azoto, del 54 per cento di idrocarburi incombusti e del 96,3 per cento di particolato primario PM10. La flotta di auto conta anche veicoli diesel euro V, questo perché con i veicoli elettrici si coprono le tratte fino a 150 km. Un grosso vantaggio per l’azienda è la possibilità di accedere alle zone a traffico limitato.

L’azienda Norbert Dentressangle, in Italia, può contare 1.600 collaboratori. Il progetto pilato sarà presto ampliato diffondendosi su tutto il territorio nazionale, in contemporanea si darà maggior impulso sia alle consegne effettuate con mezzi elettrici che potranno avvalersi, grazie agli sviluppi tecnologici, di maggior autonomia e di modalità di ricarica più rapide così da poter garantire tratte anche superiori ai 150 chilometri.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 novembre 2012