300 Euro, la multa per chi getta i mozziconi di sigaretta a terra

Mozziconi di sigarette: nella nuova legge 221 del 28 dicembre 2015, in vigore dal 2 febbraio 2016, sono previste multe fino a 300 Euro per chi getta le cicche di sigarette per terra.

L’inquinamento da cicche di sigarette costituisce un vero problema e il governo si è deciso a intervenire: ora vedremo se i vari comuni saranno in grado di applicare realmente queste sanzioni in quanto in Italia troppe leggi restano senza reale applicazione e già in passato alcuni comuni avevano provato a emettere ordinanze per punire chi getta mozziconi per terra!

Per altre info: riciclare mozziconi di sigarette.

Fumare non è affatto ecologico ed è accertato che sia altamente nocivo per la salute, ma almeno i cittadini dovrebbero utilizzare gli appositi dispenser invece che gettare i mozziconi di sigaretta per terra.

La soluzione migliore per evitare multe e stare meglio sarebbe ovviamente quella di smettere di fumare ma, se proprio si riesce, il minimo è comportarsi da persone civili e non abbandonare i mozziconi di sigaretta per terra.

Mozziconi di sigaretta: tempi di smaltimento

Per smaltire naturalmente il filtro di una sigaretta sono necessari almeno 5 anni! Il mozzicone di sigaretta contiene sostanze tossiche come nicotina, ammoniaca e benzene che vengono sprigionate rapidamente e contribuiscono a inquinare l’aria che respiriamo e le acque dei nostri fiumi perché spesso, le cicche di sigarette finiscono, spinte dalla pioggia nelle fognature e di qui arrivano nei nostri fiumi inquinandoli!

Multe vendita sigarette ai minori

La nuova legge prevede anche un’inasprimento delle sanzioni per la vendita di sigarette ai minori: la multa passa da 500 a 3.000 Euro a cui si aggiunge la possibile sospensione della licenza per l’esercizio dell’attività per un periodo di 15 giorni. Se la trasgressione sarà reiterata si potrà arrivare anche alla chiusura dell’attività.

Mozziconi di sigaretta: vietato gettarli anche nelle acque o negli scarichi

La nuova legge 221 in vigore dal 2 febbraio 2016 prevede anche esplicitamente il divieto di gettare mozziconi nelle acque o negli scarichi (quante volte ho visto persone gettare mozziconi nelle acque dei Navigli o nel Lago di Como come se niente fosse!) con analoghe sanzioni.

Multe non solo per mozziconi di sigaretta

La nuova legge prevede giustamente multe anche per chi getta per terra scontrini, fazzoletti di carta e gomme da masticare. In questo caso la sanzione è “meno salata”: da 30 a 150 Euro.

Forse troppo blanda, soprattutto per le gomme da masticare, considerando che un recente studio dell’Ama  (Azienda Municipale Ambiente S.p.a.) aveva calcolato che a Roma la rimozione dei chewing-gum (“gomme da masticare” o “cicche”) costa qualcosa come 5,5 milioni di Euro (!) e che in media, in ogni metro quadrato di strada, si trovano 20 gomme appiccicate all’asfalto!

Raccoglitori per la raccolta dei mozziconi

L’art. 40 della nuova legge prevede anche che i Comuni “provvedano a installare nelle strade, nei parchi e nei luoghi di alta aggregazione sociale appositi raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo.” così che anche chi sia sprovvisto dell’apposito dispenser porta mozziconi non abbia “scuse” per gettare le cicche di sigarette per terra.

Legge 221 del 28 dicembre 2015: dove leggere il testo completo

Il testo completo della Legge 221 è a disposizione di tutti sulla Gazzetta Ufficiale. Per leggere l’articolo 40 relativo alle disposizioni sui mozziconi di sigarette, dovrete cliccare, nel menu di navigazione a sinistra, sul numero 40.

Legge 221 del 28 dicembre 2015: altre disposizioni rilevanti

Tra le disposizioni più importanti a tutela della nostra salute contenute nella legge, vi elenco quelle a mio parere più significative:

  • Sulle confezioni di sigarette sono vietati tutti gli elementi promozionali e le nuove avvertenze includono una combinazione di testi (es. “Il fumo causa il 90% dei casi di cancro ai polmoni”, “Il fumo può uccidere il bimbo nel grembo materno”, “Il fumo aumenta il rischio di impotenza”, ecc.), “immagini forti” e avvertenze per scoraggiare l’acquisto.
  • E’ vietato fumare in auto se ci sono minorenni o donne incinte.
  • E’ vietato fumare in prossimità delle “strutture universitarie ospedaliere, dei presidi ospedalieri e degli Istituti di ricerca scientifica e di cura pediatrici e alle pertinenze esterne dei reparti di ginecologia e ostetricia, neonatologia e pediatria delle strutture universitarie ospedaliere e dei presidi ospedalieri e degli IRCCS”.
  • Sono introdotti nuovi requisiti di sicurezza e qualità per le sigarette elettroniche.

Per risolvere il problema dei mozziconi basterebbe comunque un po’ di buona volontà da parte dei fumatori.

Smaltire i mozziconi di sigaretta fuori casa

Se sei fuori casa e vuoi comportarti in modo responsabile, evita di gettare a terra i mozziconi di sigaretta sia per scongiurare la possibilità di una multa salatissima e soprattutto, dovresti farlo, per salvaguardare un patrimonio di tutti, anche tuo.

In vendita non mancano dei porta mozziconi tascabili, piccoli, compatti, profumati, realizzati con materiale ignifugo e che non ti danno più scuse! Grazie a questi dispenser saprai sempre dove smaltire i tuoi mozziconi, anche quando nei paraggi non ci sono posacenere.

 

Tra i vari prodotti presenti sul mercato te ne segnalo uno dalla chiusura ermetica (adatto anche alle donne che così non rischiano di imbrattare il contenuto della borsetta con i residui di cenere dello stesso mozzicone). A questa pagina Amazon potete trovare i diversi dispenser porta cicche di sigarette.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 aprile 2012