Micro eolico per abitazioni

Climate Change And Global Pollution To Be Discussed At Copenhagen Summit

Sono sempre più numerose le abitazioni a sfruttare l’energia solare ma quando si parla di eolico il panorama è del tutto differente, eppure delle soluzioni di micro-eolico per la casa. Il “microeolico” consente di generare elettricità pulita per l’abitazione con un minimo ingombro di spazio. Il 40% di tutta l’energia eolica d’Europa è prodotto nel Regno Unito dove le micro-turbine sono diventate la norma. 

I vantaggi del microeolico per la casa sono lampanti, in primis si tagliano i costi di bolletta e in più, immettendo il surplus elettrico prodotto dalla turbina nella rete locale, si hanno ulteriori agevolazioni economiche. Se la vostra abitazione non ha un allaccio bidirezionale con la rete elettrica locale, potete sempre acquistare una batteria di stoccaggio così da utilizzare il surplus elettrico al momento del bisogno.

Il costo di una turbina microeolica dipende soprattutto dalle dimensioni, dalla resa e dal metodo di montaggio. Prima di acquistare una qualsiasi turbina eolica (micro o mini che sia), bisognerà osservare attentamente i parametri di attivazione: a che velocità del vento la turbina inizierà a produrre energia? E soprattutto, a che velocità soffia il vento nel sito di installazione della turbina? Una volta scoperti questi due parametri si può procedere con l’acquisto più idoneo.

prezzi d’acquisto sono, come già detto, strettamente correlati al modello, di sicuro il microeolico che va installato su un palo (e non ha l’apposita colonna), è quello più economico. Generalizzando si può dire che una microturbina eolica dalla capacità di 1 kW con un buon tempo di attivazione (che inizia a produrre energia pulita anche se i venti non soffiano forti), può costare intorno ai 2.000 euro.  In commercio esistono modelli anche molto più economici (400 – 700 euro) ma in questo caso, conviene acquistarli solo se si abita in montagna o in zone particolarmente ventose. Un sistema da 2.5 kW

Risparmio e sostenibilità:
Una turbina da 6kW ben posizionata è in grado di generare circa 10.000 kWh, una classica centrale elettrica riuscirebbe a produrre 10 mila kWh di energia immettendo in atmosfera l’equivalente di circa 5,2 tonnellate di anidride carbonica all’anno.

Microeolico per le abitazioni? Ecco qualche esempio
Per quanto riguarda la scelta della turbina, il mercato ne offre una grande varietà. Dalle classiche mini turbine eoliche Bornay, alle turbine eoliche più innovative e dalle forme meno convenzionali come la EcoWhisper (caratterizzata dalla massima silenziosità), la WindOrcharld (dai prezzi piuttosto competitivi con un buon rapporto qualità/prezzo) e la Harmowind progettata per l’installazione da cortile.

Pubblicato da Anna De Simone il 1 gennaio 2014