Come scegliere meloni e angurie

meloni-angurie

Meloni e angurie devono essere maturi al punto al giusto, ma come si fa a capirlo?

Esistono alcune ‘tecniche da supermercato’ per individuare il grado di maturazione delle angurie e dei meloni, ma sappiate che per essere davvero buoni questi frutti dell’estate dovrebbero anche essere raccolti nel momento giusto.

Nel caso dei prodotti acquistati in negozio questo non avviene spesso perché la raccolta è quasi sempre anticipata, ma in meloni e angurie coltivati a casa si può cercare la perfezione. Vediamo come.

MELONI E ANGURIE MATURI: RACCOLTA

I meloni vanno raccolti un giorno prima del consumo perché, lasciati a riposare una ventina di ore in un luogo fresco, acquistano maggiore delicatezza e profumo. Per stabilire il momento giusto della raccolta si guarda il colore della buccia, che deve avere una tonalità tendente più al giallo che al verde. Un altro indicatore è il caratteristico profumo, che deve essere presente.

Per le angurie è un po’ più difficile stabilire il momento giusto per la raccolta perché non emano alcun profumo particolare e la buccia è sempre verde. Una tecnica è quella di fare una certa pressione con il pollice sulla buccia dalla parte opposta del peduncolo: se l’anguria è matura al punto giusto la si sentirà cedere leggermente e ‘scricchiolare’ sotto la pressione.

MELONI E ANGURIE MATURI: ACQUISTO

Oppure si può dare qualche colpetto all’anguria con l’unghia del dito medio rivolta verso il basso: se ritorno un suono cupo, il frutto può essere staccato. Diversamente, se il rumore è molto ‘sonoro’, è meglio aspettare ancora qualche giorno.

Ma se meloni e angurie li compriamo in negozio? In questo caso è facile trovare frutti immaturi soprattutto al supermercato a inizio stagione, cioè maggio e giugno. Le buone regole  dette sopra valgono anche per l’acquisto, ma ne aggiungiamo altre.

Le angurie immature hanno ancora le setole sul peduncolo e in alcuni casi i resti del fiore. Quelle troppo mature perché rimaste troppo sul banco, invece, hanno la buccia che tende al giallo e suonano vuote. Se acquistate angurie a metà, la polpa ricca di filamenti e friabile è indice di un’anguria ‘passata’.

Nel caso del melone, un buon indicatore di maturazione è il peso che deve risultare ‘abbondante’ in rapporto alla dimensione del frutto. Nel frutto maturo al punto giusto il picciolo si deve staccare con facilità e la buccia non deve essere troppo dura.

Sempre nel caso dei meloni, ancora più rivelatore è il profumo. Se si sente odore di etere significa che la maturazione è troppo avanzata. Il melone maturo al punto giusto invece profuma in modo gradevole (a meno che si tratti di meloni invernali che sono inodori).

Pubblicato da Michele Ciceri il 28 giugno 2014