Come coltivare l’anguria

Come coltivare l’anguria: quando si seminano e si piantano le angurie. Esigenze e cure della pianta. Cimatura e consigli utili per avere una buona fruttificazione. 

Se nel giardino di casa avete spazio per un orticello, perché non aggiungere anche una bella anguria?! Non tutti sanno che esistono diverse varietà e con quelle più adatte, sarà possibile coltivare l’anguria nel vostro giardino.

Angurie, varietà

Se avete abbastanza spazio acquistate pure i semi per le varietà che siamo abituati a vedere al supermercato, angurie che superano i 20 kg! Se il vostro giardino è più piccolo, oppure sperate di coltivare l’anguria in vaso, allora i semi più adatti sono quelli delle angurie baby. Non è uno scherzo, esistono davvero angurie della varietà baby! Le varietà a frutto grande sono facili da reperire presso qualsiasi vivaio o anche nei supermercati.

E’ più difficile, però, ottenere angurie senza semi o angurie dalle varietà “mini”. Per completezza, a fine paragrafo, vi rimanderemo al link di Amazon che propone la vendita di determinati semi di angurie.

Nelle varietà baby la scorza è sempre sottile, mentre nelle varietà dalla pezzatura più grande, la scorza può essere di elevato spessore o più sottile, sta a voi scegliere.

Anguria baby, mini anguria o anguria nana

La chiamano anguria baby, mini anguria o anguria nana. Si tratta di un gruppo di diverse varietà che porteranno a maturazione un frutto tondo o ovale ma che non supera gli 8 kg di peso.

Le varietà che appartengono a questa tipologia sono riconducibili al tipo Crimson e Sugar Baby.

Entrambe le tipologie d’anguria, portano la scorza sottile e di un verde più chiaro. Le qualità Crimsom hanno un peso che va dai 4 ai 6 kg mentre le Sugar Baby si spingono fino agli 8 kg. La buccia è sottile e la polpa dolce.

Link utili da Amazon: semi Sugar Baby
Prezzo: 4,90 euro con spese di spedizione comprese.

Anguria gialla e anguria gigante

Un’altra varietà stravagante e dalla crescita contenuta, è l’anguria a polpa gialla. Esternamente la buccia si presenta di un verde screziato ma, internamente, la polpa è dolce e di colore giallo.

coltivare anguria gialla

I semi dell’anguria gialla sono molto difficili da trovare. Su Amazon, i semi di questa varietà sono venduti in associazione con semi di anguria Sugar Baby e semi dell’anguria gigante americana. L’anguria gigante della varietà Charleston Gray riesce a raggiungere o addirittura superare i 30kg di peso.

Link utili da Amazon: semi di angurie assortiti
Nella confezione sono compresi 10 semi di anguria gigante, 10 semi di anguria nana e 10 semi di anguria gialla.  Il prezzo è di 7,89 euro con spese di spedizione comprese. Compreso nel prezzo, anche un libretto informativo che spiega, in dettaglio, come coltivare le angurie appena acquistate, a partire dal seme.

Anguria senza semi

La varietà Sugar Baby è spesso commercializzata com anguria senza semi perché, avendo uno sviluppo contenuto, i semi sono spesso assenti o ridotti nel numero e nelle dimensioni.

Come coltivare l’anguria

Una volta che avete reperito i semi, fateli germogliare e impiantateli nel terreno. In alternativa potete comprare direttamente le piccole piante. Ecco cosa c’è da sapere per coltivare l’anguria.

Quando si semina l’anguria

L’anguria è una specie che ama il sole ma può essere coltivata in ogni regione d’Italia.

Al Nord, e nelle regioni più fredde d’Italia, si può piantare e seminare esclusivamente in estate. Al Centro, per la semina in pieno campo così come per la messa a dimora, si dovrà aspettare la tarda primavera. Chi abita al sud, può procedere in primavera, ma solo una volta scongiurato il pericolo delle gelate tardive.

Per capire quando si pianta o si semina l’anguria, vi basterà fare riferimento alle sue generiche esigenze climatiche. Per la coltivazione delle angurie, l’ideale sarebbe posizionare la pianta in una zona che è esposta circa 8 – 10 ore alla luce e dove la temperatura non scenda al di sotto dei 14° anche se la piena attività vegetativa si ha tra i 25 e i 30°.

Chi esegue la semina al coperto, magari in contenitori alveolati, in casa, può anticipare di un mese. Chi abita nel meridione, addirittura, può seminare in ambiente coperto a partire dal mese di febbraio. Seminare l’anguria è molto semplice, vi basterà interrare superficialmente i semi e mantenere il terriccio umido fino alla germinazione.

Coltivazione dell’anguria

Una volta scelta la posizione ideale, bisognerà preparare un terriccio. I più pignoli, nei mesi autunnali (ottobre-novembre), provvederanno a una vangatura profonda 25-30 cm. Tale operazione serve a interrare le erbe infestanti e i residui colturali della precedente stagione produttiva, inoltre consentirà l’aerazione del terreno e la penetrazioni in profondità delle acque meteoriche invernali.

Le precipitazioni che seguiranno la vostra operazione di vangatura, renderanno il terreno particolarmente fertile, perfetto per l’impianto di piante di anguria nella tarda primavera. E’ comprensibile, non tutti vogliono vangare a novembre per piantare in primavera e raccogliere in estate.

Quindi se non volete seguire l’iter ideale, effettuate l’operazione di vangatura qualche settimana prima della semina o della messa a dimora della vostra pianta di anguria. Se non vi sono precipitazioni, irrigate il suolo e non dimenticate di concimare il terreno con del compost o letame maturo.

Al momento della semina, provvedete a fertilizzare il terreno con del concime a base minerale.

Quando si semina l’anguria in pieno campo? La semina si effettua quando la temperatura del terreno raggiunge almeno i 15°. Coltivare l’anguria in giardino, più che impegno richiede pazienza. L’attesa dalla vangatura alla semina e dalla semina alla crescita della pianta. Finalmente in estate potrete raccogliere le belle angurie del vostro orto.

 

Anguria, malattie

Se la pianta è attaccata dal virus del mosaico, isolatela e distruggetela per evitare che tale virus possa infettare anche altre coltivazioni dell’orto.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 aprile 2017