Meditazione trascendentale: tecnica e mantra  

Meditazione trascendentale

Meditazione trascendentale, diventata celebre perché a praticarla sono state anche alcune persone note del mondo dello spettacolo, o almeno così si dice, come i Beatles. Che siano solo voci, o meno, la meditazione trascendentale è passa dall’essere considerata una pratica di nicchia, da hippy, ad una disciplina guardata con curiosità e rispetto anche da appartenenti al mondo scientifico. Negli Stati Uniti, inoltre, c’è anche una città tutta costruita sui principi della meditazione trascendentale, nello stato dell’Iowa: Vedic City.



Meditazione trascendentale: cosa è

Questa tipologia di meditazione mira allo sviluppo delle potenzialità non solo dell’individuo, ma anche della collettività. Si basa sull’effetto Maharishi, questo maestro indiano, ideatore del metodo, sostiene che ciascuno di noi con il proprio cervello ha la possibilità di opporsi ai campi elettromagnetici annullandone gli effetti negativi.

Questo porterebbe ad una migliore convivenza dell’umanità con il resto del cosmo, più armoniosa ed equilibrata. La meditazione si basa principalmente sulla recitazione di un mantra. Chi è attirato da questa pratica non può perdersi anche l’articolo sul  training autogeno.

Meditazione trascendentale

Meditazione trascendentale: mantra

Comunemente inteso come un motto, il mantra in verità deriva dal sanscrito, è una parola composta da “man” e “tra” e letteralmente la si può tradurre come “strumento che modifica il pensiero”. Il mantra per la meditazione trascendentale ad oggi più noto, anche grazie a film e libri che spesso lo citano, è l’OM, una invocazione al nostro aspetto divino. Va ripetuto tenendo la schiena dritta, gli occhi chiusi e la mente concentrata sul respiro, per una decina di minuti.

Tecniche di meditazione trascendentale

Le tecniche operano sulle onde cerebrali e fanno in modo che la nostra mente, proprio come un’onda, si calmi e diventi illimitata come la superficie dell’oceano. In questo modo si superano i pensieri e si raggiunge la sorgente del pensiero, il Sé interiore.

Non c’è modo di imparare queste tecniche con il fai da te, è necessario che un insegnante accompagni l’adepto in un percorso che consiste in due fasi: l’apprendimento in sette passi e poi il controllo, in sei passi lungo un periodo di quattro mesi. E’ una questione di energia quantica? Forse, scoprine di più nell’articolo dedicato

Meditazione trascendentale

Esercizi di meditazione trascendentale

Una volta imparati da un maestro qualificato, gli esercizi di questa tecnica, è necessario farli due volte al giorno per 15 o 20 minuti, stando seduti ad occhi chiusi, ripetendo un mantra che deve restare segreto.

Meditazione trascendentale: benefici

Ormai provati anche dal punto di vista scientifico i benefici della meditazione trascendentale riguardano soprattutto la sensazione di grande pace interiore che si prova quando la si pratica con regolarità. Questa disciplina accresce le potenzialità del cervello e fa diventare più creativi perché ci libera dalle “briglie” negative di alcuni pensieri nostri o altrui.

Di solito con questa meditazione, si hanno anche effetti positivi molto concreti come una maggiore resistenza allo stress, una riduzione dell’ansia e della depressione, un maggior controllo dell’ipertensione e del colesterolo, meno mal di testa e asma.

Meditazione trascendentale: corsi

Tutti possono seguire un corso di meditazione trascendentale, non ci sono limiti di età ed è adatta anche ai bambini. L’importante è che ci si avvicini con uno spirito e una forza di volontà adatti all’impresa. Serve anche parecchia perseveranza e convinzione: non è una tecnica che si impara solo per curiosità. Oggi milioni di persone praticano la meditazione trascendentale che viene sempre più spesso proposta anche in campi come la medicina e la psicologia ma anche il coaching.

Meditazione trascendentale: opinioni

Quasi tutti quelli che l’hanno provata, hanno riscontrato un forte e definitivo miglioramento della qualità della propria vita. Anche il modo di rapportarsi con gli altri cambia molto, e in positivo, come pure le performance sul lavoro. Ci sono studi che sostengono come nelle aree in cui l’1% della popolazione pratica la meditazione trascendentale, ci sia un calo nel numero di crimini e di incidenti.

Meditazione trascendentale

Meditazione trascendentale: costi 

Non sono banali i corsi per imparare come fare, perché è una tecnica che va presa sul serio e servono dei professionisti. Prima quindi di investire tempo e denaro in questa meditazione, possiamo approfondire l’argomento leggendo “Introduzione alla meditazione trascendentale di Maharishi. Una tecnica per vivere la vita nella felicità, nella salute, nel successo e nella realizzazione”, disponibile anche su Amazon a meno di 10 euro, scritto da Franco Canteri e Andrea Bianetti.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 8 settembre 2017