Manutenzione: la Candela della tagliasiepe

candela tagliasiepe

Così come ogni componente meccanica, anche la candela della tagliasiepe necessita della corretta manutenzione altrimenti l’attrezzo potrebbe “non partire”.

Continuiamo a parlare della manutenzione del tagliasiepe, uno attrezzo indispensabile per la corretta cura del giardino. Tra i lavori di manutenzione della tagliasiepe, oltre l’affilatura delle lame e la pulizia dei filtri, figura la manutenzione della candela di accensione. 

La candela della tagliasiepe a scoppio richiede interventi di manutenzione mirati che si spingono ben oltre la classica pulizia. La manutenzione della candela del tagliasiepi va fatta almeno una volta all’anno. Gli interventi che vedremo in questo articolo, sono riconducibili a quelli visti per la candela del tagliaerba.

Candela tagliasiepe, la distanza tra gli elettrodi

La candela della tagliasiepe, così come quella del tagliaerba, va controllata almeno una volta all’anno. Il monitoraggio deve essere dedicato alla distanza degli elettrodi che deve essere quella prescritta dal costruttore, di solito si tratta di una distanza tra gli elettrodi pari a 0,5 mm.

Per smontare la candela del tagliaerba o del tagliasiepi, rimuovete la cuffia e il cavo della candela e svitate la candela con l’apposita chiave. La distanza tra gli elettrodi della candela andrebbe misurata con uno spessimetro metallico e, in caso di differenza dai valori prescritti, sarà necessario eseguire manualmente una regolazione con l’avvicinamento o l’allontanamento degli elettrodi.

candela tagliasiepe

Misurare la distanza tra gli elettrodi

Consultate il manuale del costruttore per individuare la corretta distanza tra gli elettrodi. Di solito, come premesso, la prescrizione di tale distanza è di 0,5 mm. La misurazione dovrebbe avvenire con uno spessimetro metallico come quello in foto.

Lo spessimetro mostrato in foto è proposto su Amazon al prezzo di 5,95 € con spedizione gratuita. Tutte le info: Spessimetro metallico.

– Avvicinare gli elettrodi della candela del tagliaerba o tagliasiepe

Per avvicinare gli elettrodi si potrà proseguire battendo direttamente sull’elettrodo centrale con estrema delicatezza e usando una martellina. Man mano che battete con la martellina, monitorate il riavvicinamento dei due elettrodi.

– Allontanare gli elettrodi della candela del tagliaerba o tagliasiepe

In alternativa, se i due elettrodi non devono essere avvicinati ma allontanati, potete fare leva con un piccolo cacciavite inserito tra i due elettrodi al fine di allontanarli.

Candela tagliasiepe,  la pulizia

Osservate la candela e controllate la colorazione della ceramica che isola l’elettrodo centrale. Nel suo stato di usura, con combustione ottimale, dovrebbe apparire color nocciola. Se notate dei depositi carboniosi (scuri o neri) dovrete pulire meccanicamente sfruttando una spazzola metallica per rimuovere le incrostazioni. Per lavorare sul margine inferiore potete usare un filo sottile di ferro.

Osservando la candela, se gli elettrodi appaiono consumati, questa dovrà essere sostituita con un modello dal medesimo grado termico prescritto dal costruttore.

Manutenzione della tagliasiepe

 Affilare la tagliasiepi
Tutte le istruzioni per l’affilatura della lama della tagliasiepe – guida valida per garantire un perfetto taglio sia per tagliasiepi elettriche, sia per tagliasiepi a scoppio.
Manutenzione dei filtri della tagliasiepe
Guida dedicata alle tagliasiepi con motore a scoppio, parliamo di filtro del carburante e filtro dell’aria.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 agosto 2015