Mangime per pappagalli, consigli alla scelta

mangime per pappagalli

Mangime per pappagalli: i mangimi migliori per pappagalli ara, amazzoni, cenerino, lori, vasa… le miscele per far vivere più a lungo il pappagallo. Tutti i consigli sull’alimentazione del pappagallo. Pur non volando, anche i Kakapomangiano le stesse leccornie per pappagalli. 

E’ necessario prestare attenzione alla scelta del mangime giusto per pappagalli così il nostro pennuto da compagnia può vivere più a lungo, mantenersi sano e resistere alle malattie.

Proprio come accade con il nostro organismo: carenze nutrizionali possono sfociare in malattie. Lo stesso vale per i nostri pappagalli. Ecco perché vedremo quali sono i mangimi più adatti.

Se tenete alla longevità dei vostri pappagalli parlanti, nella loro alimentazione non devono mancare: fiori, boccioli, bacche, semi grassi, frutta secca, legume, cereali, semi germinati e, in caso di pappagalli carnivori… carne!

Estrusi per pappagalli

Gli estrusi sono granuli ottenuti da miscele bilanciate ricavate da farine di più semi. Si parla di mangimi estrusi, pellettati o pastoni per pappagalli. Purtroppo non tutti i pappagalli li gradiscono pertanto possiamo provvedere noi a creare le miscele di semi nelle proporzioni giuste. In più, con gli estrusi si perde una marcia in più: nel somministrare i mangimi ai pappagalli bisogna variare e non focalizzarsi sempre sugli stessi alimenti.

Mangimi per pappagalli ARA e Cacatua

pappagalli Ara e Cacatua di taglia grande hanno bisogno di una dieta più ricca di grassi. Delle miscele bilanciate per pappagalli di taglia grande vedono:

  • 30% di legumi misti
  • 25% di cereali misti
  • 25% di verdure crude
  • 20% di frutta

Per le miscele, potete comprare voi i diversi alimenti e realizzare quella più adatta al vostro pappagallo. Non è difficile trovare mangimi già pronti ma, dato che è importante variare, è molto meglio il fai da te. Potete recarvi in qualsiasi negozi di mangimi per animali (Pet shop) per ottenere ciò che desiderate oppure sfruttare al compravendita online.

Su Amazon, per esmepio, non manca frutta per pappagalli in versione classica oppure light, povera di grassi per i pappagalli come gli amazzoni i cacatua e i pionus che tendono a ingrassare troppo.

Link utili da Amazon: frutta per pappagalli

Mangimi per pappagalli Ara dal collare e pappagalli dei fichi

Amano i fichi selvatici, occasionalmente potete somministrare fichi secchi ammollati in acqua. Somministrate quotidianamente integratori o pellettati arricchiti con vitamina K e zinco per questi pappagalli sono sensibili a malattie legate al rischio emorragico.

Mangimi per pappagalli amazzoni, cacatua di taglia media e pious

Bisogna somministrare mangimi poveri di grassi, l’apporto massimo lipidico è del 4% con una composizione proteica del 18%. Non deve mancare vitamina A in quanto sono predisposti a malattie come lipomi e obesità.

Mangimi per pappagalli cenerino e poicephalus

Non deve mancare il calcio nella loro dieta perché sono soggetti a malattie articolari e carenze nutrizionali.

Per i pappagalli di taglia media e piccola, potete preparare delle miscele date da:

  • 30% di scagliola
  • 50% miglio
  • 15% di panico

Mangimi per pappagalli Lori ed Ecletti

I pappagalli lori ed ecletti sono molto delicati, proprio come le Maine e le Vedove del Paradiso, anche questi pappagalli sono sensibili a una malattia chiamata emosiderosi, cioè un accumulo eccessivo di ferro nel sangue.

La dieta di questi pappagalli deve essere più attenta perché dovete evitare alimenti con ferro e vitamina C (che ne aumenta l’assorbimento).

Somministrate preparati a base di polline e nettare, con una percentuale di proteine al 16% e di pochi grassi (non oltre il 6%).

Mangimi estrusi per pappagalli Lori

Un’attenzione in più va dedicata ai Lori che non devono mangiare semi ma necessitano di pappette liquide, polveri o granulari estrusi. Non deve mancare fruttosio e arabinosio.

Come far mangiare frutta ai pappagalli?

Nascondete i loro semi preferiti nei pezzetti di frutta come banane o mela, in questo modo, il pappagallo, per raggiungere il seme dovrà necessariamente assaggiare anche il frutto.

Pappagalli carnivori o vasa

I pappagalli vasa sono pappagalli carnivori quindi la carne non deve mancare almeno 2 – 3 volte a settimana.

Alimenti vietati per i pappagalli

Vi sono dei cibi che NON vanno somministrati ai pappagalli e per questo si parla di alimenti proibiti o vietati. Da evitare categoricamente:

  • cibi conditi, quindi grassi, fritti o caramellati
  • cioccolata e caffe
  • qualsiasi alimento contenente caffeina
  • alimenti che contengono sale
  • alimenti ecessivamente zuccherati
  • alcolici
  • latte
  • cachi
  • avocado
  • semi di ciliegie
  • semi di mele
  • semi di pesche
  • semi di prugne
  • semi di albicocche

Pochi semi di mele non fanno male al pappagallo ma in caso di somministrazione protratta potrebbe essere causa di un avvelenamento da prodotti cianogenetici (composti a base di cianuro).

Ti potrebbe interessare anche

Pappagallini inseparabili

Pubblicato da Anna De Simone il 8 febbraio 2017