Liquirizia in polvere, usi e consigli

Liquirizia in polvere

Liquirizia in polvere, dove si compra, ricette e come si usa. Proprietà e informazioni utili sulla polvere di liquirizia.

La liquirizia è famosa per le sue proprietà digestive, espettoranti e antinfiammatorie. E’ molto utile in caso di tosse, mal di gola, mal di stomaco, digestione difficile, pressione bassa… inoltre la liquirizia esercita una blanda funzione lassativa e un’azione rinfrescante.

Polvere di liquirizia, come si fa

La liquirizia in polvere altro non è che liquirizia macinata e liofilizzata, cioè privata di acqua. Per la produzione gli stoloni (radici della pianta di liquirizia) vanno fatti essiccare per poi essere macinati finemente per terminare l’essiccazione.

In questo modo il prodotto risulta molto concentrato quindi, nelle vostre ricette, non esagerate mai con le dosi, altrimenti otterrete un sapore di liquirizia troppo carico!

Polvere di liquirizia, come si usa

Per sfruttare al meglio le proprietà della liquirizia è molto diffuso l’impiego della polvere dei suoi stoloni. Gli stoloni (radici di liquirizia), vengono fatti essiccare e ridotti in polvere. La polvere di liquirizia, dunque, altro non è che un estratto secco (disidratato) proprio come quelli che si usano molto in erboristeria per la preparazione di integratori e infusi.

Non solo rimedi naturali. La liquirizia in polvere è molto utile anche in cucina, per diverse ricette. Si può aggiungere alle ricette di diversi dolci al cucchiaio, alla preparazione del semifreddo, del gelato oppure, per eccellenza, nella ricetta del liquore di liquirizia cremoso o più fluido, in base alle vostre preferenze.

Per i rimedi naturali, 2 gr di polvere di liquirizia si possono disciogliere in 100 ml di acqua bollente, da assumere per lenire affezioni dell’apparato respiratorio (tosse e catarro). Aumentando le dosi, cioè aggiungendo 6 gr di polvere di liquirizia in 100 ml di acqua, si può ottenere un infuso per facilitare la digestione.

Anche il celebre liquore di liquirizia (cremoso o liquido) annovera ottime proprietà digestive. Il liquore di liquirizia, può essere considerato alla stregua del liquore finocchietto, anch’esso estremamente utili per facilitare la digestione, soprattutto da servire dopo un pranzo abbondante.

Sia per preparare ricette, sia per la preparazione di rimedi naturali, sarà necessario acquistare polvere di liquirizia di grado alimentare.

Se, invece, intendete sfruttare le proprietà cicatrizzanti della polvere di liquirizia, potete acquistare quella di grado cosmetico da usare per impacchi cutanei.

Liquirizia in polvere, dove si compra

La liquirizia in polvere non è molto facile da reperire. Potete recarvi in negozi specializzati in pasticceria oppure, se siete in vacanza in Calabria, potete fare una scorta della celebre liquirizia calabrese!

Se non avete questa fortuna, potete sfruttare la compravendita online: su Amazon non manca la liquirizia in polvere Amarelli (la più celebre polvere di liquirizia della Calabria).

Per tutte le informazioni sul prodotto vi rimandiamo alla pagina Amazon: radice di liquirizia macinata e liofilizzata Amarelli.

Al momento dell’acquisto, assicuratevi di prendere polvere di liquirizia per uso alimentare e non cosmetico!

La liquirizia in polvere per liquore Amarelli si fa pagare ma si tratta di un punto di riferimento di qualità nel settore: un barattolo da 500 grammi si compra con 25 – 30 euro.

Ricetta del liquore crema di liquirizia

Chi vuole ottenere un liquore di liquirizia cremoso può seguire questa ricetta:

  • 700 ml di latte intero
  • 300 ml di panna fresca non zuccherata
  • 200 g di zucchero
  • 100 g di polvere di liquirizia
  • 500 ml di alcol 95°

In un tegame, ponete il latte e la panna. Aggiungete lo zucchero e la polvere di liquirizia e fate sobbollire mescolando di tanto in tanto. A fuoco dolce, continuate così per 7 – 10 minuti, il tempo necessario a mescolare, in modo omogeneo, tutti gli ingredienti.

Se, nel composto, vi sono grumi di liquirizia (a volte capita, se non si mescola con abbastanza frequenza), al termine, passate tutto nel mixer.

Fate raffreddare il composto e, infine, aggiungete l’alcol. Conservate a basse temperature e fate riposare una settimana prima di servirlo.

Per altre ricette del liquore di liquirizia (quello classico e più digestivo, quindi liquore di liquirizia senza panna e senza latte…) vi rimando alla pagina: liquore di liquirizia fatto in casa.

Per altre informazioni: come coltivare la liquirizia.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 novembre 2017