Finocchietto, ricetta del liquore digestivo

finocchietto ricetta liquore digestivo

Finocchietto, ricetta del liquore digestivo fatto in casa. Come preparare il finocchietto in modo semplice e senza dimenticare la ricetta originale.

Il finocchio selvatico è popolare per le sue proprietà digestive. In particolare, il finocchietto selvatico aiuta a digerire i grassi grazie all’azione che i suoi principi attivi esercitano sulla bile. In particolare, si parla di “proprietà colagoghe“, migliora il deglusso delle secrezioni biliari dal fegato e dalla cistifellea al duodeno. Cosa significa? Semplicemente che dopo un lungo pasto, un bicchierino di liquore finocchietto può aiutare a digerire meglio!

Gradazione del liquore finocchietto

In questa pagina vi daremo la ricetta originale che prevede l’uso in parti uguali di alcol e acqua. Per regolare la gradazione alcolica, molte aziende (ma prima ancora, nelle case contadine) usano generalmente una miscela di alcol etilico e acqua sbilanciando la composizione a favore dell’acqua.

Aggiungere più acqua al preparato non significa “annacquare il liquore”, semplicemente regolare la gradazione alcolica in base all’impiego che intendete farne. Il liquore finocchietto, infatti, può essere usato come digestivo a fine pasto ma anche per preparare macedonie, per insaporire determinati alimenti o per deliziare il palato di chi preferisce digestivi più leggeri, aromatici ma non troppo alcolici.

Per le preparazioni domestiche d’eccellenza, il finocchietto può essere ottenuto con altri distillati già apprezzati come, per esempio, la grappa!

La macerazione, per preparare liquori digestivi fatti in casa, rimane la tecnica più tradizionale e anche la più facile da gestire.

La macerazione dovrebbe avvenire in contenitori di vetro dalla chiusura ermetica o in contenitori di acciaio che danno la possibilità di chiudersi.

Liquore al finocchietto selvatico

Il liquore al finocchietto selvatico è un distillato facile da preparare a apprezzato per le sue proprietà digestive. E’ l’ideale da servire dopo un lungo pasto.

La preparazione richiede un mese di tempo per rispettare i tempi di macerazione. Una volta pronto, il liquore al finocchietto selvatico si può conservare per lunghi periodi, addirittura per un intero anno.

Cosa occorre per fare il finocchietto in casa

Per la preparazione c’è chi consiglia l’uso dei semi e chi quello delle erbe fresche. In effetti potete usare entrambe le parti vegetali, il risultato cambierà di poco.

Se non aggiustate la gradazione alcolica con la presenza di acqua, potete conservare la bottiglia di finocchietto selvatico nel freezer: grazie all’alcol la bevanda non gelerà.

Cosa occorre:

  • Alcol etilico alimentare puro o grappa
  • Ciuffi di finocchietto selvatico freschi o semi

Ricetta del finocchietto, liquore digestivo

Il liquore al finocchietto selvatico si prepara con:

  • 1 lt di acqua
  • 150 grammi di ciuffi, steli e parti fresche di finocchietto
  • 1 lt di alcol puro
  • 400 gr di zucchero

Per la preparazione del finocchietto:

  • Ponete le erbe a macerare nell’alcol puro. Per farlo, usate un contenitore dalla chiusura ermetica. Attendete 30 giorni. Non spingetevi oltre i 30 giorni di macerazione, altrimenti il processo di filtrazione diverrà più difficile.
  • In una pentola, aggiungete l’acqua e lo zucchero e portate a ebollizione leggera.
  • Filtrate l’alcol e, quando l’acqua si sarà intiepidita, mescolate i due liquidi.

Il liquore al finocchietto è pronto per essere imbottigliato!

Ricetta del liquore digestivo fatto in casa

Il finocchietto grazie alle proprietà del finocchio selvatico, può essere considerato il liquore digestivo per eccellenza. Se amate preparare liquori in casa, sfruttando le proprietà e i sapori delle piante spontanee e di ciò che la natura ci offre, potrebbero esservi utili le ricette del Liquore Cherry, del liquore con noccioli di ciliegia (o amarena) e del liquore

  • Liquore con noccioli di ciliegia
    Ricetta del digestivo ai noccioli di ciliegia e di ben tre varianti di Cherry.
  •  Liquore di genziana
    Due ricette del liquore a base di radici di genziana. Dal distillato classico (con alcol) al liquore da dessert (a base di vino).

Pubblicato da Anna De Simone il 23 maggio 2017