Katherine Legge, prima pilota donna debutta nella Formula E

F1e

Gli sport dei motori sono da sempre dominati dai maschi, per fortuna qualcosa sta cambiando e le acque dell’impero femminile iniziano a muoversi: dopo Susi Wolff in pista nella Formula 1 con la scuderia Williams Martini Racing, la 33enne britannica Katherine Legge è la prima pilota donna della nuova Formula E. Alle foto dei Piloti della Formula E si aggiunge il volto di Katherine Legge.

La Formula E, campionato mondiale delle auto elettriche, conta una quota rosa tra i suoi piloti. Si chiama Katherine Legge e gareggerà con la scuderia Amlin Agury, così si chiamerà a partire da quest’anno la Super Agury. Katherine non è nuova in pista:
-ha partecipato alla Formula Renault 2.0
-ha partecipato alla Formula 3 britannica
-il suo nome è annoverato tra i piloti Minardi in Formula 1
-vincitrice di tre gare della Toyota Atlantic Series
ha partecipato alla DTM, IndyCar e Champ Car

“Per me è una grande opportunità, l’auto è fantastica, impressionante e molto veloce. Guidare per le strade delle migliori città del mondo sarà un’esperienza incredibile e credo che sarà anche una grande opportunità per avvicinare la gente al mondo delle corse.” 

Non solo la Formula E sarà un’occasione d’oro per avvicinare il popolo al mondo delle competizioni automobilistiche –le gare si effettueranno in centri urbani, proprio lì, sotto gli occhi della gente!-, sarà soprattutto un momento di informazione e propaganda alla mobilità elettrica. Le auto elettriche sono famose per il risparmio e le emissioni zero, a partire dal primo campionato di Formula Elettrica, queste vetture potranno dirsi anche veloci e scattanti. In fondo, un motore elettrica ha un asso in più da giocare: la coppia! La coppia massima, in un motore elettrico, è subito disponibile, non bisogna aspettare alcun numero di “giri/motore”, la potenza massima di un propulsore elettrico è disponibile fin dalla prima accelerata.

La Formula E è la prima competizione mondiale dove a gareggiare sono vetture elettriche. La competizione attirerà l’interesse di una nuova generazione di appassionati promuovendo implicitamente la sostenibilità ambientale. Le gare avranno luogo in circuiti urbani in Cina, Malesia, Uruguay, Argentina, Stati Uniti, Monaco, Germania e Gran Bretagna (per tutti gli appuntamenti vi segnaliamo il nostro Calendario Formula E e ancora Calendario Formula E e regolamento di gara).

 

Pubblicato da Anna De Simone il 1 luglio 2014