Inquinamento del suolo, tutte le cause

inquinamento suolo

Si parla di inquinamento del suolo quando in un certo territorio si rilevano livelli di contaminanti superiori alla “norma”, cioè livelli di contaminanti che non sarebbero presenti in condizioni “spontanee” e “naturali“. L’inquinamento del suolo diventa più critico quando i livelli di sostanze chimiche tossiche sono presenti in concentrazioni talmente alte da costituire un rischio per la salute e per l’ecosistema umano. E’ scontato ma necessario precisare che le cause dell’inquinamento del suolo sono da imputare alle attività umane. Tra le cause più comuni figurano le perdite e gli sversamenti dolosi o accidentali, il dumping, processi produttivi estremamente intensivi, attività edilizie…

L’accumulo di inquinanti nel suolo causa di “processi naturali” è anche possibile, tuttavia si tratta di un fenomeno molto raro tanto che ci sono solo pochi casi documentati; ne è un esempio l’accumulo di elevati livelli di percolato nel suolo dell’Atacama, in Cile. Tale accumulo è stato causato da processi naturali spontaneamente presenti in ambienti aridi. Se si pensa alla causa dell’eccessiva aridità si potrebbe parlare dei cambiamenti climatici e anche le cause di questi sono da imputare alle attività umane.

Sintetizziamo così alcune delle principali cause dell’inquinamento del suolo per attività umane:

  • Sversamenti accidentali e perdite
    Perdite e sversamenti si possono verificare in più contesti: durante l’immagazzinamento, il trasporto o l’impiego di sostanze chimiche si possono verificare delle “fuoriuscite” incontrollabili. 
  • Attività di fonderia e processi produttivi
    Tutti i processi produttivi che prevedono l’impiego di un forno e/o il raggiungimento di alte temperature rappresentano un grosso rischio per l’ambiente a causa della dispersione di contaminanti facilmente penetrabili nel suolo.
  • Attività agricole
    Con le coltivazioni intensive è prevista una massiccia diffusione di diserbanti, pesticidi, insetticidi e fertilizzanti, tutti pericolosi inquinanti del suolo.
  • Trasporto
    Le polveri sottili, con la pioggia, tendono ad accumularsi nel suolo.
  • Scarico di sostanze chimiche
    Purtroppo non sono rari i casi di scarico diretto di sostanze tossiche nel sottosuolo, le discariche abusive sono una triste realtà del nostro Pianeta.
  • Stoccaggio di rifiuti in discarica
    I rifiuti che si accumulano in discarica, se non trattati e conservati adeguatamente, portano alla fuoriuscita di liquami capaci di penetrare nel terreno.
  • Allevamenti intensivi
    Le deiezioni e i prodotti di scarto di un allevamento intensivo possono essere annoverati tra le cause dell’inquinamento del suolo.
  • Attività edilizie
    La gran parte dei materiali impiegati dal settore edile possono inquinare il suolo, ne sono un esempio le vernici a base di piombo che, cadendo dalle pareti degli edifici, penetrano e contaminano il territorio.
  • Acque reflue
    Un cattivo smaltimento delle acque reflue può arrecare gravi danni al suolo

Altre notizie sull’inquinamento del suolo sono reperibili a questo indirizzo.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 dicembre 2013