In Romagna la tecno-spiaggia green

La spiaggia di Bellaria

La tecnologia rende più green le spiagge

A Bellaria-Igea Marina sulla riviera romagnola c’è la tecno-spiaggia più green d’Italia. Ombrelloni fotovoltaici a gestione remotizzata, impianti di illuminazione dotati di sistemi per la gestione efficiente dei consumi, ricarica per mezzi e biciclette elettriche e informazioni in tempo reale sulla qualità dell’aria sono i nuovi optional a disposizione dei bagnanti, che su uno degli arenili più conosciuti e frequentati d’Italia trovano il sole, il mare e nuovi comfort hi-tech ispirati alla green economy.

All’origine della tecno-spiaggia romagnola c’è un progetto più vasto finalizzato a rendere le spiagge più sicure, efficienti ed ecosostenibili mediante servizi tecnologici innovativi. L’iniziativa è promossa da Telecom Italia e dalla società Umpi e si basa su una piattaforma intelligente di cloud computing che abilita anche la connettività wi-fi per il collegamento a Internet e un sistema di videosorveglianza per la prevenzione dei furti in spiaggia. Ovviamente non manca un sistema di telesoccorso per la sicurezza degli ospiti e il salvataggio dei bagnanti in caso di bisogno.

Considerata l’estensione delle spiagge in Italia, il progetto potrebbe essere esteso e replicato su scala molto più vasta coinvolgendo fino a 12.000 stabilimenti balneari, tanti sono quelli che attualmente risultano attivi nella penisola. Il giro d’affari degli operatori balneari in Italia per le attività legate all’utilizzo delle spiegge è stimato in circa 650 milioni di euro.

Pubblicato da Michele Ciceri il 17 luglio 2012