Giraffa di Madagascar

Giraffa di Madagascar

La Giraffa di Madagascar non è una specie in via di estinzione, non è una specie, è una sola giraffa VIP, resa celebre dal film – cartone Madagascar ma a cui vogliamo dedicare un articolo perché le va riconosciuto il merito di aver attirato con la sua simpatia l’attenzione di molti. L’amore per la Giraffa di Madagascar è poi slittato sulla giraffa come animale ed ecco milioni e miliardi di bambini curiosi di conoscere questo animale dal collo lungo. E’ un po’ ciò che accade anche con i cartoni animati con cani.



 

 

Giraffa di Madagascar: nome

La Giraffa di Madagascar si chiama Melman, nel film, e una delle scene con cui viene ricordata è quella in cui, dopo aver detto “Si sta facendo tardi, credo che me ne andrò a…” lei si addormenta di colpo. Non ha certo problemi di insonnia, questo animale, ma ne ha altri. Il principale è l’ipocondria che da un lato la rende simpatica ma dall’altro, le rovina la vita.

Questo animale, nel film, è ossessionato dalle malattie e pauroso, anche se nelle varie scene via via migliora. Lo conosciamo nelle vesti di un ex ospite dello zoo di Central Park, uno dei membri di questa gang simpatica e molto varia che vede anche Alex, Marty, Gloria, i pinguini Skipper, Kowalski, Rico e Soldato e gli scimpanzé Mason e Phil. Manca ad esempio un Leopardo delle Nevi e chissà se si sarebbe trovato bene in questa pazza compagnia.

Guardando i film della serie, si viene a sapere che la Giraffa di Madagascar a New York è cresciuto nello zoo del Bronx, ma da grande è stata trasferito a Manhattan.

Giraffa di Madagascar: nome

Giraffa del Madagascar: caratteristiche

Parlo di giraffa al femminile ma nel film Melman è un maschio, molto preparato in medicina, essendo ipocondriaco, e capace di usare le zampe anteriori come fossero delle braccia tanto da risultate addirittura un funambolo e ballerino modello.

Nel gruppo di animali, la Giraffa di Madagascar ricopre la figura del dottore del gruppo, è munita di un termometro, sa fare fasciature e mettere stecche, ad esempio a Marty, da una mano e guarisce tutti i suoi amici che di volta in volta ne combinano una nella loro fuga di gruppo.

Senza troppo svelare, voglio accennare alla cotta che Melman prende per Gloria, nel secondo film, per mostrare che questa giraffa non è solo ossessionata dalle malattie e amico dallo spirito infermieristico, ha un cuore e sa anche essere passionale e romantico. Non svelo gli sviluppi tra le due giraffe ma nel terzo film le vediamo ballare sulla fune insieme.

Giraffa del Madagascar: caratteristiche

Giraffa di Madagascar: peluche

Se Melman ha suscitato la vostra simpatia, non potete non acquistarne il peluche “feticcio”, a 23 euro su Amazon, alto 23 cm ed estremamente dolce.

Giraffa di Madagascar: voce

Il peluche non parla, ma nel film Melman eccome se dice la sua, anche troppo. In inglese ha la voce di David Schwimmer, in italiano prima di Fabio De Luigi, che lo doppia in “Madagascar”, poi di Roberto Gammino che prosegue il lavoro in “Madagascar 2” e “Madagascar 3”, oltre che nei vari corti che girano attorno a questa trilogia zoologica.

Giraffa di Madagascar: voce

Giraffa di Madagascar: immagini

Più che comprarsi un poster, di Melman, suggerisco di dedicarsi al puzzle del film con tutta la truppa di amici. C’è quello da 24 Pezzi, a 9 euro, per i più piccoli, e via via altre versioni per gente sempre più grande ed appassionata al genere.

Giraffa di Madagascar e amici

Ecco una carrellata di ex ospiti dello Zoo raccontati nello stesso film, partendo da Alex, leone molto egocentrico, sfortunato, buono e pieno di energia e star dello zoo. Il suo migliore amico è Marty. Nella trilogia cambia spesso idea sul da farsi: nel primo film adora essere la star dello zoo di New York e non si sogna nemmeno per caso di tornare a vivere in “natura” ma nel secondo film, quando arriva in Africa, trova la sua famiglia e preferisce vivere lì.

Ovviamente nel terzo film, tornando nella City torna alle precedenti aspirazioni e vuole essere una star da circo, in particolare con il trapezio. Fortunatamente si innamora di Gia, una femmina di giaguaro e anche lei trapezista. Il Leone è doppiato nell’originale da Ben Stiller. Tra gli animali c’è Marty, determinato, sognatore e ottimista, e poi c’è Gloria l’ippopotamo, vanitosa e ottimista, dolce e simpatica, anche molto sexy anche se pesa 500 kg.

I Pinguini sono tra i personaggi più spassosi, si comportano come dei soldati e usano il gergo militare suscitando ilarità. Sono efficienti, organizzati, scaltri e spietati ma anche buffi. Tra i vari animali raccontati ci sono i due scimpanzé Mason e Phil, solo il primo però sa parlare, il secondo, Phil, è ancora molto allo stato brado e si esprime a gesti.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 27 maggio 2018