Giardino roccioso, quali piante scegliere

Giardino roccioso

Creare un giardino roccioso è utile per sfruttare il terreno anche negli angoli impervi, ma anche per movimentare un giardino troppo piatto. Nel primo caso, rocce e sassi saranno quelli naturali del posto e il progetto di giardino roccioso consisterà nell’usare i materiali esistenti per modellare i dislivelli. Nel secondo caso, parliamo invece di una roccaglia che andremo a costruire trasferendo sassi e rocce nel punto prescelto. Nella scelta delle specie vegetali del giardino roccioso questa differenza non è importante, i fattori influenti sono le condizioni climatiche, il terreno e l’esposizione.

Anche un muretto fiorito può essere un bel giardino roccioso. Esistono numerose specie di piante da foglia e da fiore che prediligono stare alle pareti e sulla sommità dei muretti. Si accontentano di una manciata di buona terra fra le pietre e animano la roccaglia di colori e di profumi. Tra le specie più indicate a questo scopo: timo, saponaria, alisso bianco e giallo, campanule, Aubretia, androsace, Iberis, Phlox, Sedum nano e semprevivi.

Un giardino roccioso può accogliere arbusti, conifere nane e un buon numero di specie da fiore. Queste ultime si possono scegliere tra bulbose, annuali e perenni in modo da avere una alternanza di fioriture dalla primavera all’autunno. Sono preferibili piante che formano masse compatte come i cisti, i Sedum da fiore, la pervinca, le viole e i Geranium. Se il giardino roccioso è in collina o in montagna, ci stanno benissimo la lavanda e il rosmarino.

La scelta delle piante più adatte per il giardino roccioso dipende dalle condizioni climatiche. Nelle regioni a nord e in altura ci si può orientare sulle piante di origine montana se non proprio alpine (perfette le eriche) al centro-sud e in pianura sulle piante della costa mediterranea. Poi dipende anche dall’esposizione: un giardino roccioso esposto a sud è adatto per le piante alpine e le succulente (piante grasse) uno esposto a sud ospita bene le felci e le viole. Per quanto riguarda le succulente, il giardino roccioso si presta benissimo a riprodurre i relativi luoghi di origine, almeno visivamente.

Oltre a quelle già citate, nel giardino roccioso si trovano bene campanule (di varie dimensioni) Alyssum, Echeveria, Mesembrianthemum e Potentilla. Tra le felci, da tenere presenti per le roccaglie ombreggiate, si prestano Asplenum rutamuraria e  Asplenum trichomanes.

Una collocazione di riguardo nel giardino roccioso la meritano sicuramente le aromatiche e le odorose. Una roccaglia o un pendio roccioso animati di timo, santolina, rosmarino, lavanda e lavandino (e altre ancora) possono essere di bellezza e profumo impareggiabili. Si può completare l’opera con cespuglietti di erica, ginepro strisciante e Cotoneaster (da posizionare all’apice della roccaglia) questi ultimi molto adatti se ci si trova in quota.

Collocate le piante nel giardino roccioso, può piacere spargere una miscela di semi da fiore selezionati per questo tipo di ambiente. Qui ne trovate già pronta una miscela di 34 fiori annuali per roccaglia.

Ti potrebbe interessare l’articolo: “Potentilla: caratteristiche e proprietà

Pubblicato da Michele Ciceri il 25 ottobre 2015