Frasi sull’allegria

Frasi sull'allegria

In un momento di grande felicità può accadere di non trovare le parole per esprimere al meglio ciò che si sta provando. Corriamo in vostro aiuto suggerendovi queste frasi sull’allegria. Ce ne sono di grandi autori e di scrittori e poeti meno conosciuti al pubblico ma che hanno saputo raccontare queste sensazioni in modo originale e abbiamo pensato fosse interessante riportare le loro parole.



Parto però da quelle del mio autore preferito, Haruki Murakami, e da quelle di un notissimo filosofo che coglie appieno il senso che per l’uomo deve avere l’allegria.

La felicità è sempre uguale, ma l’infelicità può avere infinite variazioni, come ha detto anche Tolstoj. La felicità è una allegoria, l’infelicità una storia. (Haruki Murakami)

L’uomo più felice è quello nel cui animo non c’è alcuna traccia di cattiveria. (Platone)

Frasi sull’allegria famose

Il geniale Snoopy ne ha dette tante di frasi sull’allegria e ne richiamiamo alcune, qui sotto però ne trovate anche molte altre tra le più note. Magari le avete già pensate voi, leggendo il titolo dell’articolo, ma è sempre bene ricordarle.

Per essere felice, togli le parole “se solo” e sostituiscile invece con le parole “la prossima volta”. (Smiley Blanton)

– Secondo me tu hai paura di essere felice, Charlie Brown. Non pensi che la felicità ti farebbe bene?
– Non lo so. Quali sono gli effetti collaterali?
(Charlie Brown, Charles M. Schultz)

La felicità è accarezzare un cucciolo caldo caldo, è stare a letto mentre fuori piove, è passeggiare sull’erba a piedi nudi, è il singhiozzo dopo che è passato.
(Charlie Brown, Charles M. Schultz)

La vita è una gioia, gustala. La vita è una croce, abbracciala. La vita è un’avventura, rischiala. La vita è pace, costruiscila. La vita è felicità, meritala. La vita è vita, difendila. (Madre Teresa)

Questa volta lasciate che sia felice,
non è successo nulla a nessuno,
non sono da nessuna parte,
succede solo che sono felice
fino all’ultimo profondo angolino del cuore.
(Pablo Neruda)

Cercare la felicità fuori di noi è come aspettare il sorgere del sole in una grotta rivolta a nord. (Proverbio tibetano)
Non è possibile vivere felicemente senza anche vivere saggiamente, bene e giustamente, né saggiamente, bene e giustamente senza anche vivere felicemente. (Epicuro)

Il segreto della felicità non è di far sempre ciò che si vuole, ma di voler sempre ciò che si fa. (Lev Tolstoj)

Frasi sull’allegria serie

Esistono delle frasi sull’allegria “serie”? Ha senso ricordarle? Sì, secondo me sì, perché una sensazione come questa ci può portare a riflettere anche di temi che meno fanno sorridere ma che sono importanti per la nostra globale concezione dell’esistenza.

Tutti gli esseri umani vogliono essere felici; peraltro, per poter raggiungere una tale condizione, bisogna cominciare col capire che cosa si intende per felicità. (Jean-Jacques Rousseau)

Che cos’è la felicità? Una casa con dentro le persone che ami. (Amy Bratley)

C’è una grande felicità nel non volere, nel non essere qualcosa, nel non andare da qualche parte. (Jiddu Krishnamurti)

E’raro che una felicità si posi proprio sul desiderio che l’aveva invocata. (Marcel Proust)

Sconvolto dalla felicità, Florentino Ariza passò il resto del pomeriggio a mangiare rose e a leggere la missiva, ripassandola lettera per lettera più volte e mangiando più rose quanto più la leggeva, e a mezzanotte l’aveva letta così tanto e aveva mangiato così tante rose che la madre dovette stenderlo a terra come un vitello per fargli ingoiare un decotto di olio di ricino. (Gabriel García Márquez)

Sulla natura stessa della felicità non si riesce a trovare un accordo, e le spiegazioni dei saggi e del popolo sono inconciliabili. (Aristotele)

Perché è così che ti frega la vita. Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro un’immagine, o un odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo, quando è troppo tardi.(Alessandro Baricco)

Frasi sull'allegria serie

Frasi sull’allegria divertenti

A volte sagaci, a volte più ingenue, ma le frasi sull’allegria divertenti non mancano, eccone una selezione.

Ho commesso il peggior peccato che un uomo possa commettere: non sono stato felice. (Jorge Luis Borges)

Di tanto in tanto è bene fare una pausa nella nostra ricerca della felicità ed essere semplicemente felici. (Guillame Apollinaire)

La più grande vendetta è la felicità: niente manda in bestia le persone più che vederti fare una fottuta bella risata. (Chuck Palahniuk)

Un amico mi ha raccontato che si ripromesso di mettere da parte un milione di dollari e smettere di lavorare per godersi la vita. Dieci anni dopo possedeva non uno, ma tre milioni di dollari. E la felicità? La sua concisa riposta è stata: “Ho perso dieci anni della mia vita”. (Matthieu Ricard)

Se si costruisse la casa della felicità, la stanza più grande sarebbe la sala d’attesa. (Jules Renard)

Frasi sull’allegria in inglese

A volte si tratta di humor inglese, altre di vera e propria happiness, ma anche le frasi di autori anglofoni, qui tradotte, possono riuscire a raccontare questo sentimento così solare e “invadente”.

Che farci se avete trent’anni e, svoltando l’angolo della vostra strada vi sentire sopraffatte d’improvviso da un senso di felicità – una felicità assoluta – come se aveste inghiottito un frammento luminoso di questo tardo sole pomeridiano, che vi arda giù nel fondo, mitragliandovi di una piccola gragnuola di raggi in ogni particella, in ogni dito della mano e del piede? (Katherine Mansfield)

Forse era così la gioia, vista da dentro: una valle di luci, un vento etereo. (Barbara Kingsolver)

Sono convinto che cerchiamo la felicità nel posti sbagliati ed abbiamo riposto le nostre speranze su persone o cose che, semplicemente, non possono soddisfarci. Per quanto mi riguarda, sullo specchio sopra il lavandino ho scritto questa frase: “Ecco il viso della persona da cui dipende la tua felicità”. (John Powell)

Nell’antichità la felicità era una ricompensa per pochi eletti selezionati. In un momento successivo venne concepita come un diritto universale che spettava a ogni membro della specie umana. Successivamente, si trasformò in un dovere: sentirsi infelici provoca senso di colpa. Dunque chi è infelice è costretto, suo malgrado, a trovare una giustificazione alla propria condizione esistenziale. (Zigmunt Bauman)

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Vi potrebbe interessare anche il nostro articolo: Frasi sull’amicizia

Pubblicato da Marta Abbà il 20 Dicembre 2018