Foxhound Americano

Foxhound Americano

Foxhound Americano, un cane americano, una razza riconosciuta dalla Federazione Cinologica Internazionale (FCI) e inserita nel gruppo 6, con i cani segugi. Tra i promotori di questa razza troviamo George Washington che alla fine del XVIII° secolo, ha importato differenti segugi delle Isole britanniche ed anche dei segugi francesi da cui, dopo vari incroci, sono nati i primi esemplari di Foxhound Americano.



Foxhound Americano: caratteristiche

Questo cane è piuttosto grande, gli esemplari maschi non devono essere alti meno di 56 cm e le femmine devono comunque essere tra i 53 e i 61 cm misurati dietro la punta del garrese. Il Foxhound Americano ha un cranio largo e pieno, un muso allungato ma non troppo, con lo stop moderatamente pronunciato. Gli occhi di questo cane sono grandi e ben distanziati, con una espressione dolce, da segugio ma gentile. Il colore degli occhi può essere o marrone o nocciola.

Il corpo di questo segugio è muscoloso e forte, ha un torace profondo e arti potenti ma non tozzi, anche la coda ha spessore e fa una curva leggera. Per quanto riguarda il mantello del Foxhound Americano, è ruvido al tatto e di media lunghezza, sono ammessi tutti i colori, senza veti.

Foxhound Americano: allevamento

Utilizzato soprattutto per la caccia alla volpe, questo cane viene utilizzato per seguirne le tracce da tempi antichi, da quando è stato creato, apposta per aiutare il padrone nell’attività venatoria. La razza è stata riconosciuta nel 1886, con gli anni sono nate diverse tipologie di Foxhound Americano ma sono tutte rimaste sotto lo stesso nome. A differenziarle sono dei piccoli particolari nell’aspetto che probabilmente i meno esperti avranno difficoltà a notare.

Foxhound Americano

Foxhound Americano: cuccioli

I cuccioli di questa razza sono vivaci e instancabili, attenti e ubbidienti fin da giovani nell’ascoltare le indicazioni del loro padrone. Si vede che questo cane è appassionato al proprio lavoro di cane da caccia, è però sempre essenziale un addestramento adatto, costante e senza scordare che il cane ha bisogno anche di momenti di socializzazione.

I cuccioli di Foxhound Americano quindi è bene che non stiano sempre e solo con il padrone ma che “frequentino” anche altre persone in modo che non crescano troppo selvaggi e stakanovisti, adatti solo a cercare le volpi.

Da cuccioli ma anche da adulti, gli esemplari di Foxhound possono diventare “dispettosi” e distruttivi, se si annoiano: ciò significa graffiare le porte, urinare sugli oggetti e cercare soprammobili e scarpe da rovinare. Meglio quindi mettere subito in chiaro le regole e dall’altra parte far fare a questi cani lunghe passeggiate che diano loro modo di sfogarsi all’aria aperta e non in casa nostra.

Foxhound Americano

Foxhound Americano: carattere

Senza dubbio siamo di fronte ad un cane attivo, vivace e pieno di energia. Ha un bel carattere, positivo, energico, combattivo ma mai aggressivo con l’uomo, attento nell’ambito della caccia e anche se deve fare la guardia. Se possiamo trovargli un difetto, è molto egocentrico, se non gli diamo abbastanza attenzione si offende oppure si “vendica” facendo pasticci.

Con il padrone si mostra dolce e docile e lo protegge, con gli estranei non è mai molto espansivo, ama stare all’aria aperta ma in casa, se ben addestrato, sa stare, anche se ci sono dei bambini con cui va molto d’accordo ma non se troppo piccoli perché può sentirsi “minacciato” dalla loro vivacità e reagire male.

Foxhound Americano: prezzo

Un esemplare di questa razza può costare dagli 800 euro in su, oggi, ma è difficile da trovare in Europa dove è ancora poco diffuso. La vita media di un Foxhound Americano è di 10-13 anni, se lo si tiene sempre in forma, attivo e nutrito in modo sano.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Articoli correlati che possono interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 4 novembre 2017