Fornitori di energia elettrica: come scegliere bene

fornitori-energia-elettrica

Una volta che si è scelto di cambiare fornitore di energia elettrica si può rimanere un po’ spaesati, perché le opportunità a disposizione sono molte e si differenziano per tante variabili: il prezzo, la natura del servizio, l’origine dell’energia erogata (se da rinnovabili o meno), i bonus e le convenzioni a cui si ha diritto una volta stipulato il nuovo contratto.

Per scegliere bene tra i fornitori di energia elettrica è necessario per prima cosa stilare un profilo il più possibile accurato dei propri consumi: single, coppia, famiglia numerosa, in casa durante il giorno o solo nei weekend, con pochi o tanti elettrodomestici. A questo punto si potrà andare a caccia dell’offerta più vantaggiosa sul nostro comparatore di tariffe.

La scelta più importante è decidere se si desidera una tariffa monoraria – che applica cioè lo stesso prezzo per kWh in qualsiasi momento del giorno – o tariffa multioraria (di solito bioraria o trioraria), con tariffazioni speciali, meno care ad esempio durante la notte o nei weekend e più alte durante la giornata: una soluzione scelta da molte coppie che lavorano e che usano luce ed elettrodomestici specialmente di sera o nel fine settimana.

In secondo luogo è bene considerare la convenienza di avere il prezzo dell’energia bloccato per un numero variabile di mesi, in modo da porsi al riparo dalla fluttuazioni del mercato, e gli eventuali vantaggi di un contratto dual fuel, che unisca cioè anche la fornitura di gas. Soprattutto negli ultimi periodi sono aumentate anche le tariffe che permetto di bloccare il prezzo dell’energia per uno o due anni: grazie a queste tariffe il prezzo al kWh rimarrà uguale per tutta la durata del contratto di fornitura sottoscritto.

Guardando le proposte dei fornitori di energia elettrica, tra le più convenienti monorarie attualmente ci sono E-light di Enel, che blocca il prezzo per un anno a 0.057 €/kWh e permette di partecipare alla raccolta punti Enelpremia 2; Prezzo Netto Natura Luce con Servizio Casa Sicura di Hera Comm a 0,046 €/kWh, che protegge l’abitazione dai guasti degli impianti elettrico, del gas e idraulico fino a 3.000 € l’anno; Energia 3.0 Monoraria di GDF SUEZ Energie, a 0,055 €/kWh, a rata fissa per un anno.

Tra le multiorarie, ancora GDF SUEZ Energie con Energia 3.0 Trioraria, la bioraria Prezzo Netto Natura Luce con Servizio Casa Sicura di Hera Comm, Amica Web Flat Bioraria di Illumia.

Molto importanti sono, inoltre, i benefici aggiuntivi associati alle tariffe: un recente studio condotto da SosTariffe.it ha rilevato infatti che questi vantaggi accessori, come raccolte punti, assicurazioni e altro possono portare un guadagno quantificabile in 300 euro annui.

Per chiudere il cerchio dei risparmi leggi anche l’articolo: Come risparmiare sulla bolletta del gas

Pubblicato da Michele Ciceri il 21 maggio 2014