FateBeneMobilità: all’ospedale si va in carpooling

Fatebenefratelli e ACTL

FateBeneMobilità è l’iniziativa realizzata dall’Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano in collaborazione con ACTL Milano (Associazione per la Cultura e il Tempo Libeo) con l’obiettivo di diffondere forme di mobilità alternativa all’uso individuale dell’auto privata e di rendere disponibili soluzioni innovative all’esigenza di mobilità di tutti coloro che si recano presso la struttura (dipendenti, utenti, fornitori).

La cosa è particolarmente interessante anche perché FateBeneMobilità rappresenta la prima esperienza a Milano in cui un’azienda ospedaliera si confronta con l’importante tema della mobilità sostenibile, e perché è il risultato di uno studio delle abitudini e delle esigenze di spostamento dei dipendenti e degli utenti della struttura; due elementi che hanno portato alla stesura di un Piano di Mobilità Sostenibile.

Alla luce di questo Piano della Mobilità Sostenibile, la Direzione dell’ospedale ha già avviato alcune iniziative concrete come: un portale FateBeneMobilità per la facile fruizione da parte di dipendenti e utenti dei servizi di infomobilità e carpooling, segnaletica stradale interna ed esterna alla struttura, parcheggi dedicati.

Il servizio di infomobilità e accessibilità all’ospedale disponibile sul portale FateBeneMobilità consente di verificare attraverso una mappa tutte le modalità di collegamento alle sedi dell’ospedale che possono aiutare a rendere più sostenibili gli spostamenti a tutti gli utenti (navette aziendali, bus o tram con l’indicazione degli orari, postazioni bike sarin e car sharing, elenco parcheggi disponibili).

Il sistema online all’interno del sito per la gestione del carpooling è invece rivolto ai dipendenti dell’ospedale per consentire loro di entrare in contatto con altri utenti che hanno le stesse esigenze di spostamento, contribuendo alla diffusione di pratiche sostenibili. Tramite il portale i dipendenti possono: cercare solo conducenti, passeggeri o entrambe le tipologie; specificare se si è interessati solo all’andata, al ritorno o a entrambe le possibilità; definire un raggio di ricerca rispetto al percorso casa – lavoro all’interno del quale cercare i potenziali compagni di viaggio.

Ti potrebbe interessare l’articolo Carpooling

Pubblicato da Michele Ciceri il 22 ottobre 2012