Ecoturismo: le mete preferite dagli italiani

L’italia ha tutte le carte in tavola per spingere sempre più verso l’agricoltura sostenibile e il turismo compatibile: territorio, paesaggio, storia, cultura, alimentazione e tradizioni sono il vero valore aggiunto del Made in Italy. Grande successo riscuotono gli agriturismi e i parchi naturali.

Secondo i dati presentati da Coldiretti e Touring Club si registra una crescita del turismo sostenibile, con un fatturato di 100 milioni all’anno nelle strutture collocate all’interno delle aree protette. In Italia sono presenti 25 parchi nazionali, ma in tutto tra parchi regionali, oasi e aree protette ci sono addirittura 871 parchi, circa il 10% dell’intero territorio della Penisola.

Nella scelta di una meta turistica, la presenza di bellezze naturalistiche e paesaggistiche hanno un’incidenza del 55%, seguiti da cultura, arte e storia (49%), relax (33%) e divertimento (22%).

GUARDA LE FOTO DELLE METE DA SOGNO

La scelta per chi ama natura e paesaggi cade sul Trentino Alto Adige mentre per chi ama l’arte e l’enogastronomia c’è la Toscana, dove abbiamo segnalato la bellezza e il confort offerto dalla struttura rurale ma extra-lussuola di Castello Vicarello.

La Sicilia si rivela la migliore regione per i prodotti agroalimentari tipici, l’Emilia Romagna per il miglior rapporto qualità e prezzo e la Lombardia si afferma per la scelta culturale. Altri dati del Touring Club Italiano confermano che gli agriturismi hanno registrato tra il 2000 e il 2010 un incremento consistente e oltre il 50% proviene da oltreconfine.

La collaborazione tra agricoltura sostenibile, che difende la qualità e non danneggia il paesaggio, e un turismo etico che tende a rispettare i territori, possono consentire uno sviluppo agricolo di qualità e benessere e una crescita economica del turismo italiano.

GUARDA LE FOTO DELLE METE DA SOGNO

Pubblicato da Anna De Simone il 1 maggio 2012