Eco-comportamenti quotidiani in casa

Eco incentivi elettrodomestici

Nella gestione ecologica della casa riveste grande importanza la scelta di elettrodomestici efficienti a basso consumo di energia,  detersivi e acqua. Un eventuale prezzo di acquisto più alto per modelli eco-efficienti (ma che siano davvero affidabili!) sarà ben ripagato nel tempo in termini di risparmio e minor inquinamento. Secondo le ultime indagini di mercato, noi italiani apprezziamo in modo crescente gli elettrodomestici eco, ma non abbiamo ancora una vera consapevolezza di quanto sia importante una condotta green tra le mura di casa.



Per quanto riguarda i detersivi, si può affermare senza tema di smentita che lavatrici e lavastoviglie di buona qualità funzionano al massimo del rendimento anche solo con la metà della dose indicata nelle confezioni. La regola del ‘melius abundare quam deficere’ non vale se si parla di prodotti chimici destinati a finire negli scarichi.

Regola d’oro è azionare gli elettrodomestici solo a pieno carico, evitando altissime temperature e prelavaggi e, soprattutto, rispettare le fasce orarie di minor consumo (le ore notturne sono le più indicate per i lavaggi). In questo modo si spende di meno e si contribuisce a evitare i picchi che si raggiungo nelle ore di punta dei consumi industriali.

I lavaggi oltre i 70°C sono utili solo per disinfettare la biancheria dagli acari, dunque vanno utilizzati saltuariamente solo per questo scopo. In tutti gli altri casi temperature intorno ai 50-60°C sono più che sufficienti e inoltre fanno durare di più i tessuti.

Non tutti sanno che durante le operazioni di lavaggio si liberano vapori di detersivo, dunque è opportuno tenere arieggiata o arieggiare spesso la stanza. Nello stirare, il ferro a vapore con il serbatoio ad acqua è utile perché permette di rinunciare ai vari additivi e appretti per lo stiro, che inquinano e di cui si può fare a meno.

Tornando ai detersivi, l’uso di prodotti biologici e la sostituzione della candeggina con gli sbiancanti all’ossigeno migliora tantissimo l’impatto ecologico del funzionamento degli elettrodomestici e le conseguenze sulla nostra salute, come il possibile contatto con residui di detersivo o la loro ingestione.

Pubblicato da Michele Ciceri il 20 agosto 2012