Elettrodomestici eco i preferiti dagli italiani

 

Frigorifero Samsung

Risparmio energetico, di spazio e di tempo guidano l'acquisto degli elettrodomestici

Gli elettrodomestici eco-sostenibili piacciono perché fanno risparmiare. L’italiano medio si conferma attento ai temi della sostenibilità ambientale, ma non dimentica di fare i conti. Per un elettrodomestico green è disposto a spendere di più, ma fino a un certo punto e purché ne valga davvero la pena.

Eco-sostenibilità è la parola chiave per gli italiani al momento dell’acquisto di un nuovo elettrodomestico. Il 95% delle famiglie della penisola considera infati fondamentale questa caratteristica, che rappresenta un fattore determinante perché in grado di contribuire notevolmente alla riduzione delle spese domestiche. Il risparmio energetico è infatti la leva che guida i consumatori nella scelta di un elettrodomestico, associata alla disponibilità a pagare un prezzosuperiore ma solo per un dispositivo davvero risparmioso.

 

A rivelarlo è la ricerca condotta da Samsung e Human Highway su un campione rappresentativo della popolazione italiana di 1.000 consumatori. Dall’Osservatorio Samsung emerge come l’attenzione sempre maggiore della popolazione italiana per le tematiche green si rifletta inevitabilmente sulle motivazioni alla base della scelta di acquisto degli elettrodomestici, posizionando al primo posto il risparmio energetico, seguito da quello di tempo (62%) e di spazio (39,5%).

Lo spazio in particolare è determinante nella scelta di un elettrodomestico per la fascia di età compresa tra i 40 e i 50 anni (38,6%) – che secondo l’indagine comprende i nuclei familiari più numerosi − mentre una maggiore attenzione al tempo sembra essere cruciale fra i più giovani (61,2%) e i più anziani (58,6%). Infine, le donne, sempre impegnate nel districarsi tra impegni lavorativi e familiari, si focalizzano di più sul risparmio di tempo (64,8%), mentre gli uomini prediligono elettrodomestici salva-spazio (39,3%).

L’analisi conferma l’anima green degli italiani, ma quanto si è disposti a spendere per un elettrodomestico in grado di garantire un buon risparmio energetico? Il 50% delle famiglie dichiara di essere disposto a pagare maggiormente ma, all’interno di questo sottoinsieme, quasi il 40% spenderebbe solo un 10% in più. La propensione a una spesa più importante si rafforza con il crescere dell’età delle persone: tra i 45 e i 55 anni oscilla attorno al 50%, mentre scende al 31% per gli under 35.

Dall’Osservatorio emerge una forte attenzione degli italiani anche verso un utilizzo sostenibile degli elettrodomestici: solo il 5% dichiara infatti di non conoscere e rispettare le fasce orarie di risparmio energetico. Questa percentuale scende addirittura al 2% se si prendono in considerazione soltanto gli over 55, mentre supera il 7% per i quarantenni.

“La nostra indagine mostra come la vocazione ecologica degli elettrodomestici risulti essere sempre più importante per gli italiani, soprattutto nell’ottica di un maggiore contenimento delle spese domestiche. La quasi totalità dei partecipanti ha infatti eletto il risparmio energetico come elemento chiave nell’acquisto dei dispositivi per la casa di ultima generazione”, ha dichiarato Daniele Grassi, Direttore Commerciale Divisione Home Appliances di Samsung Electronics Italia.

A cura di Michele Ciceri

Pubblicato da Michele Ciceri il 24 luglio 2012