Iameco, il Touch Pad riciclabile

E’ nato tra la collaborazione della società iralandese MicroPro e l’Istituto tedesco Fraunhofer Reliability & Microintegration IZM. Il progetto prevedeva la messa a punto di un computer dal minimo impatto ambientale e così è nato Iameco, si legge “I am eco”, “io sono ecologico“. Iameco è un touch pad riciclabile al 98%.



Secondo Phys.org, Iameco è prodotto con un imponta di carbonio del 70% inferiore a quella di un classico PC desktop. Dei materiali utilizzati, il 98% può essere riciclato in un batter d’occhio. Il computer è in grado di utilizzare meno energia grazie al piano di efficienza energetica che lo caratterizza. Per il raffreddamento, i progettisti hanno abbandonato le classiche ventole e hanno equipaggiato Iameco con una serie di tubi in rame che fungono da dissipatori di calore.

Il display è illuminato con LED che aumentano l’efficienza energetica dal 30 al 40%. Iameco è stato progettato con componenti standard, facilmente sostituibili. Per le riparazioni non ci sarà bisogno di un tecnico e l’utente potrà farle da sé. Il computer è dotato di un design modulare per facilitare lo smontaggio, le riparazioni e le sotituzioni. Quando il computer può essere facilmente aggiustato, si allunga di conseguenza il ciclo di vita. Con una vita più lunga si avrà una produzione inferiore di rifiuti elettronici.

Gli sviluppatori affermano che il design modulare è ottimo anche per il upgrade. Quando vi sono aggiornamenti software è facile scaricare un nuovo programma mentre per gli oggiornamenti hardware troppo spesso si sostituisce l’intera macchina. Nel caso di Iameco dovrebbe essere più semplice avere sempre un computer aggiornatissimo sostituendo semplicemente dei moduli.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 agosto 2012