Dentifricio fatto in casa

dentifricio fatto in casaDentifricio fatto in casa: due ricette per preparare un ottimo dentifricio fai da te con ingredienti naturali e semplici da reperire.


Un dentifricio fatto in casa con prodotti naturali garantisce un risultato al 100% sostenibile.

Il dentifricio fa male?

Molto dei dentifrici da banco contengono Triclosan, un disinfettante impiegato in ambito chirurgico e classificato come potente biocida impiegato anche in agricoltura. Per il suo elevato effetto antibatterico, è usato in dentifrigi e detergenti per l’igiene intima.

Il Triclosan in Italia è ancora molto diffuso. Per comprenderne la pericolosità vi basterà pensare che la sua struttura chimica si avvicina molto a quella della diossina. Dall’autunno 2016, il triclosan è stato bandito negli USA dall’agenzia FDA perché potenzialmente rischioso per la salute umana.

Non solo triclosan, anche la presenza di fluoruro di sodio nel dentifricio può nuocere alla salute umana. Il fluoruro di sodio è considerato molto tossico per le ossa.

Allora il dentifricio fa male? Quando si lavano i denti, è quasi inevitabile ingerire piccole quantità di dentifricio. Per questo motivo, molti esperti hanno supposto che il dentifricio possa essere nocivo per la salute.

Dentifricio fatto in casa, vantaggi

Il dentifricio fatto in casa è più economico e certamente più sicuro rispetto i dentifrici da banco. Con la ricetta giusta, possiamo lavare i denti con un prodotto efficace nell’igiene orale e che non abbia alcun risvolto negativo sulla nostra salute.

In questa pagina vi illustreremo la ricetta per un dentifricio fatto in casa che assicuri una pulizia completa dei denti, senza ricorrere a sostanze pericolose.

Altro aspetto positivo è il minore impatto sull’ambiente che si traduce nel non agevolare la produzione di contenitori di plastica, carta e imballi di sorta.

Basterà riporre il dentifricio fatto in casa in un vasetto di vetro sterilizzato e riutilizzabile più volte, così da evitare ogni rischio di spreco.

Dentifricio fatto in casa, l’occorrente

Ecco la prima ricetta del nostro dentifricio fai da te con bicarbonato di sodio, oli essenziali ed erbe.

Dentifricio fatto in casa, la procedura

Il mortaio vi servirà per amalgamare al meglio tutti gli ingredienti. Amalgamare i granelli di sale potrebbe sembrare difficile ma con un po’ di pazienza ci riuscirete!

  1. Prendete il mortaio e metteteci dentro sia la salvia che la menta e pestate fino ad ottenere una polvere sottilissima
  2. Versate la polvere in una terrina poi aggiungeteci il bicarbonato, il sale e mescolate fino ad amalgamare per bene il tutto
  3. Aggiungete la glicerina, il succo di limone e l’olio essenziale e mescolate fino a rendere il composto pastoso e cremoso: la glicerina servirà proprio per amalgamare gli ingredienti tra loro in maniera cremosa in modo da non graffiare lo smalto dei denti.
  4. Versate il composto nel barattolo di vetro dopo che vi siete assicurati che sia perfettamente ermetico e sterilizzato

Ecco il vostro dentifricio fatto in casa.

Per l’applicazione: mettete un piccolo quantitativo di dentifricio sullo spazzolino da denti e procedete come un qualsiasi dentifricio da banco.

Dentifricio fatto in casa, conservazione

Conservate il prodotto in un luogo lontano da fonti di calore e di umidità. Se tenuto integralmente può essere conservato per circa 2 mesi: prodotti fatti in casa sono privi di additivi, quindi vanno consumati entro i due mesi.

Dentifricio fatto in casa, ricetta

Anche in questa seconda ricetta useremo l’olio essenziale di timo. L’olio essenziale di timo è ricco di una sostanza bioattiva nota come timolo.

Il timolo è un antisettico naturale ed è un composto usato in diversi ambiti industriali, probabilmente sono molti i prodotti nei vostri armadietti che annoverano il timolo tra gli ingredienti! Questo composto è usato per la produzione del collutorio Listerine.

Questo olio essenziale, aggiunto in poccolissime dosi in acqua ossigenata, può essere usato per risciacqui per disinfettare la cavità orale.

Dentifricio fai da te

Ecco un’altra ricetta di un buon dentifricio fatto in casa. Ingredienti:

  • Un cucchiaio di argilla verde ventilata
  • Un cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • 7 gocce di olio essenziale di timo
  • Qualche goccia di acqua ossigenata per regolare la consistenza

Questo dentifricio fai da te si prepara molto facilmente, vi basterà amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Dove comprare gli oli essenziali e l’argilla

Nelle ricette dei dentifrici fai da te abbiamo annoverato diversi ingredienti che chi milita nel mondo del fai da te trova semplici da reperire. Chi, invece, non ha molta familiarità con l’aromaterapia e la cosmesi naturale, potrebbe faticare un po’.

Gli oli essenziali, così come le argille, si possono reperire nelle erboristerie più fornite o sfruttando la compravendita online. Su Amazon, inoltre, si riescono a ottenere ottimi prodotti a prezzi molto competitivi.

Per esempio,  un flacone di Olio essenziale di Timo puro al 100% da 30 ml è proposto al prezzo di 11,49 euro con spedizione gratuite. Niente male se si valuta che nelle erboristeria si paga circa 10 euro per un flacone da 10 ml. Non mancano flaconi più piccoli reperibili anche a 4 – 6 euro.

Per tutte le informazioni vi rimando alla pagina ufficiale Amazon: Flacone da 30 ml di Olio essenziale di Timo.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 22 agosto 2017