Cuore di palma, che cos’è

Cuore di palma

Palmito o Cuore di palma, che cos’è, come si mangia e tante informazioni utili su proprietà e abbinamenti in cucina.

Cuore di palma, che cos’è

Il palmito, più comunemente chiamato cuore di palma è un alimento naturale, ottenuto dal nucleo interno di diverse piante. In particolare, il cuore di palma è ottenuto dalle palme di:

  • Cocco
    cocos nucifera
  • Acai
    Euterpe oleracea
  • Palmito Jucara
    Euterpe edulis
  • Palmetto
    Sabal spp
  • Chontaduro
    Gasipaes Bactris

Le piante appena elencate, sono specie spontanee che crescono in diverse località del globo. Per la produzione di palmito, l’industria agricola ha “addomesticato” alcune specie spontanee adattandole alla coltivazione controllata. Il cuore di palma si estrae dai polloni (dalla diramazioni laterali) delle palme.

cuori di palma rappresentano un prodotto piuttosto nuovo nell’alimentazione italiana. Come si mangiano? Il cuore di palma può essere consumato come contorno di portate a base di pesce o carne, oppure si mangia all’insalata, aggiunto ad altre verdure.

Cuore di palma, proprietà nutrizionali

cuori di palma sono considerati un alimento prelibato sia per le proprietà nutrizionali, sia per la manodopera che ne richiede la loro produzione.

Il cuore di palma vanta interessanti proprietà nutrizionali. Parliamo di un alimento ricco di fibre, potassio, ferro, zinco, calcio, fosforo, rame, vitamina B2, vitamina B6 e vitamina C.

Una tazza di cuori freschi di palma contengono 4 grammi di proteine, 0.3 grammi di grassi totali, 37 grammi di carboidrati, 2,2 grammi di fibre e una buona dose di sali minerali. Tra i sali minerali segnaliamo 204 milligrammi di fosforo, 26 milligrammi di calcio e una massiccia dose di potassio, pari a quella offerta da sei banane! La quantità di zinco apportata da una tazza di cuori di palma ammonta a 5,45 milligrammi. Il cuore di palma apporta discrete quantità di rame, manganese e selenio.

Il cuore di palma fa male o bene?

Il cuore di palma può essere considerato un alimento vegetale come un altro. Non fa male se consumato fresco. I cuori di palma in scatola andrebbero consumati con una certa moderazione, così come per qualsiasi cibo in scatola!

Cuore di palma, sapore

Che sapore hanno i cuori di palma? Il sapore può essere descritto come dolci. Hanno un gusto sottile che richiama lontanamente quello dell’asparago bianco. Si tratta di una vera prelibatezza che offre notevoli benefici nutrizionali.

Cuore di palma, ricette

Per completezza vi forniamo una delle tante ricette da elaborare con i cuori di palma. Ecco come preparare il salmone caramellato con cuore di palma.

  • 1 trancio di salmone da 120 gr
  • 1 cuore di palma
  • 80 gr di patate viola
  • semi di sesamo bianchi e neri
  • olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe quanto basta

Preparazione della ricetta con cuore di palma:

  • Lavate il filetto di salmone.
  • Lavate e sbucciate le patate. Tagliatele a dadoni e fatele cuocere in una casseruola con acqua fredda. Le patate si cuociono nel giro di 25 minuti. Controllate la cottura con la punta di un coltello o con una forchetta.
  • Scolate l’acqua dalle patate. Schiacciatele e rendetele cremose. Aggiungete sale e pepe.
  • Arrostite il salmone sfruttando una padella antiaderente. Non è necessario usare l’olio.
  • Tagliate il cuore di palma così da ottenere due mezzi cilindri. Arrostite i cuori di palma dalla parte piatta, in corrispondenza del taglio.
  • Fate cuocere il salmone da entrambi i tali. Aggiungete un po’ di sale e cuocete fino a ottenere un po’ di crosta.
  • Su un piatto, ponete la crema di patata e servite il salmone adagiandolo proprio sulla crema.
  • Tostate i semi di sesamo.
  • Spolverate il salmone con i semi di sesamo e, aggiungete al piatto, i cuori di palmi arrostiti.

Il palmito è prodotto anche a partire dalla palma di acai, la stessa pianta coltivata per la produzione di bacche di acai. Se vi piace la palma e desiderate invece che mangiarla, coltivarla, ecco qualche informazione utile sui suoi tronchi in un articolo che ve ne illustra le caratteristiche: Tronco di Palma

Pubblicato da Anna De Simone il 10 aprile 2017