Come silenziare una marmitta

Online si trovano molti trucchi per silenziare una marmitta. C’è chi raccomanda l’utilizzo di ovatta nel tubo di scarico o chi semplicemente si limita a consigliare di isolare al massimo il tubo di scarico. In ogni caso, il modo più sicuro per silenziare una marmitta resta quello di utilizzare un apposito silenziatore.

A tal proposito ci arriva in aiuto l’azienda GPR Exhaust System. Gruppo milanese specializzato negli scarichi per motociclette. L’azienda ha sviluppato un nuovo silenziatore, nato per i mezzi Aprilia ma che ben presto si diffonderà e sarà capace di soddisfare le esigenze anche dei più difficili motociclisti.

Silenziare una marmitta con mezzi artigianali come isolanti e ovatta, potrebbe danneggiare l’intero veicolo. Alcuni portali web raccomandano l’utilizzo di un cilindro per restringere il foro di uscita dello scarico di un’automobile o di una motocicletta. Consigliano saldature ad hoc per ogni tipo di marmitta ma dimenticano di dire che, il lavoro potrebbe arrecare danni al motore. E’ per questo che si raccomanda l’utilizzo di “accessori su misura“.

Silenziare una marmitta con un accessorio omologato, potrebbe prevedere la spesa di circa 500 euro. Ridurre la spesa affidandosi a silenziatori fai da te, potrebbe significare investire più soldi in manutenzione di altro genere, inoltre silenziare una marmitta in modo artigianale non garantisce alcun tipo di risultato e il pilota rischia anche di doversi addossare la spesa di eventuali sanzioni. L’azienda appena citata, la GPR Exhaust System, ha lanciato sul mercato un impianto completo che si vanta di silenziare una marmitta in modo efficiente e a “basso costo”, dato che si piazza sul mercato a un prezzo pittosto competitivo, dato la concorrenza.

Il silenziatore sviluppato dal gruppo milanese, nasce per la moto Aprilia RS4 125 ma la casa promette bene, e presto tutti i motociclisti potranno silenziare una marmitta con l’accessorio lanciato dall’azienda italiana. Si chiama Ultracone e si offre ai suoi clienti in due differenti modelli. L’impianto completo tradizionale, costa 400 euro, si compone di un pre-silenziatore catalizzato, posto al di sotto del propulsore e unito al terminale Ultracone. Al contrario, la versione racing, che pesa 2,5 kg e permette di guadagnare 2,5CV, presenta un collettore libero maggiorato che non influirà sul terminale. Tale versione costa 315 euro.

L’impianto completo, prevede uno scarico aftermarket costituito da un unico corpo di una lunghezza pari a 200 mm e un diametro di 96 mm. Lo scarico ha forma conica e realizzato in acciaio e titanio, dotato di fondello in carbonio. Le saldature TIG sono state eseguite a mano. Nel costo è compreso anche un collettore in acciaio inox 304. Inoltre, il GPR Ultracone, si presenta con uno stile molto ricercato nel panorama degli accessori per moto.

Link Utili | gpr.it

 

Pubblicato da Anna De Simone il 27 febbraio 2012