Come scegliere il rasaerba

rasaerba scegliere

Come scegliere il rasaerba: nel caso dobbiate sostituire un vecchio rasaerba e siete pronti a concretizzare un acquisto, non siate precipitosi! Non recatevi da un solo rivenditore e cercate di speculare sul prezzo andando a caccia del prodotto con miglior rapporto qualità/prezzo.

In via preliminare potete recarvi in un grande centro commerciale specializzato (tipo Leroy Marlin) e chiedere informazioni al personale spiegando le vostre esigenze e soprattutto facendogli presente il tipo di prato che dovete tagliare. La scelta del rasaerba verte proprio sul tipo di tappeto erboso che avete.

Come scegliere il rasaerba, tagliaerba a lama rotante

Per esempio, se il vostro prato è costituito da specie appartenenti ai generi Lolium e Festuca, per avere un taglio perfetto, vi basterà comprare il classico rasaerba a lama rotante: questo tipo di rasaerba è molto maneggevole ed è tra i modelli più diffusi in campo hobbistico.

Come scegliere il rasaerba, tagliaerba a lama elicoidale

Il pratico tagliaerba a lama rotante non è adatto ai tappeti erbosi pregiati, così come non lo è il modello che effettua il cosiddetto taglio mulching. Se il vostro tappeto erboso è pregiato, cioè costituito da miscugli di varietà a foglia fine come quelli appartenenti ai generi Agrostis e Poa, vi consigliamo di comprare un rasaerba dotato di lama elicoidale che, grazie alla conformazione della superficie tagliente, esegue un taglio spenza sbavature. L’impiego di un rasaerba a lama elicoidale richiede tagli più frequenti perché la macchina non è in grado di tagliare erba troppo alta, dalla lunghezza superiore a 2-3 cm. Il tagliaerba a lama elicoidale è nato per la manutenzione ordinaria dei tappeti erbosi pregiati, quindi può operare solo su superfici prive di qualsiasi tipo di detrito: prima dell’impiego assicurarsi che non ci siano pietre o rametti.

Come scegliere il rasaerba, il taglio mulching
rasaerba che effettuano il cosiddetto taglio mulching è molto diffuso per la sua praticità di utilizzo. Non è adatto per tappeti erbosi pregiati e il suo impiego è sconsigliato nel periodo invernale e in tardo autunno: nonostante la tipologia di taglio, in autunno e in inverno si consiglia di raccogliere l’erba tagliata in quanto le temperature fredde non ne consentono la degradazione.

Il taglio mulching sminuzza gli steli d’erba in piccole parti in modo che si possano lasciare sul prato: questi residui, in condizioni favorevoli e grazie all’azione di diversi tipi di microrganismi, si degradano in poco tempo; tuttavia, gli stessi residui d’erba, nelle fredde stagioni e soprattutto nelle zone umide, possono causare marciumi o muffe sul tappeto erboso.

Per prati molto estesi e per chi ha il problema della neve, si consiglia l’impiego di Rider tagliaerba.

 

Per approfondimenti sulla scelta del raserba in base al tipo di prato, vi rimandiamo all’articolo: Tagliaerba, quale scegliere 

 

Pubblicato da Anna De Simone il 19 ottobre 2014