Come riscaldare la casa in inverno

Come riscaldare casa in inverno

Più di un terzo del calore prodotto dal riscaldamento domestico viene rapidamente perduto. Il calore si disperde attraverso quattro zone principali: pareti, pavimenti, finestre e soffitti. Ci sono diverse strategie per riscaldare la casa e risparmiare soldi, le più efficaci vedono interventi sulle quattro zone vulnerabili, altre strategie prevedono più semplici accorgimenti. Vediamo come tenere calda la casa in inverno.

Il costo della corrente elettrica è in aumento e l’Organizzazione Mondiale per la Sanità afferma che gli alloggi freddi non solo causano raffreddori e influenze ma a lungo andare aggravano condizioni patologiche come i reumatismi e l’artrite. Il freddo è arrivato e ora più che mai dobbiamo cacciare “l’artiglieria” per tenere calda la casa durante i mesi invernali.

Il primo step per una casa più calda è l’Isolamento. Secondo la britannica National Energy Fondation, con interventi mirati all’isolamento, si può ridurre la bolletta elettrica del 20%. Si consiglia di installare pannelli isolanti spessi almeno 150 mm, i materiali raccomandati sono la lana di roccia, fibra di vetro e… carta riciclata! I pannelli isolanti sono capaci di ridurre la perdita di calore (dalle pareti) di due terzi. Dopo aver isolato pareti e soffitti, ricordatevi delle finestre! Una soluzione innovativa ed efficiente, prevede l’impiego di film sottili che rivestono le superficie in vetro, tecnologia utilissima sia in estate che in inverno.

Valutate la possibilità di installare un sistema per il recupero del calore (hrv); tali sistemi non sono molto conosciuti ma gli esperti di settore sostengono che possono arrivare a ridurre la bolletta elettrica del 30%. In sostanza, il sistema cattura il 90% dell’energia termica dall’aria viziata espulsa dal dispositivo di ventilazione.

Come riscaldare la casa in modo uniforme con una stufa a ventilazione forzata

Le tradizionali stufe avevano il limite di non riuscire a riscaldare gli ambienti in modo uniforme ma oggi, grazie alle stufe a ventilazione forzata, questo limite è superato.
Tra i sistemi più evoluti ed efficaci vi segnaliamo quello proposto da Piazzetta, denominato Multifuoco® System, che mette in circolazione l’aria calda facendola defluire dal basso verso l’alto, così da distribuire in modo uniforme il calore in tutto l’ambiente, fino alle pareti più lontane della stanza.
Per maggiori informazioni potete leggere l’articolo dedicato su Around the Fire: Scopri come riscaldare casa in modo uniforme con una stufa ventilata.

Un rimedio più veloce per riscaldare casa?

Investire nell’efficienza energetica è sempre la soluzione ideale, la spesa iniziale può essere recuperata perché si andrà incontro a sostanziali risparmi sulla bolletta elettrica; ma quando non si ha la possibilità di inevstire? La prima cosa da fare è lavorare sulle infiltrazioni e le perdite d’aria. Queste causano il 35% della perdita di calore dall’ambiente domestico. Si possono utilizzare degli spessori adesivi (acquistati presso negozi di bricolage o ferramenta) che vanno applicati in corrispondenza degli spifferi. Gli spifferi non sono solo quelli di porte e finestre. Controllate la mansarda, l’impianto idraulico e anche le prese a muro elettrico. Fate in modo di ridurre al massimo le perdite d’aria, comprese quelle dei camini. Per altri consigli pratici è disponibile questa guida.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 novembre 2012