CSA Platinum aumenta l’efficienza delle biomasse

In base alle nuove normative italiane, i gestori di impianti di produzione di biogas necessitano di utilizzare ogni kilowattora in modo sempre più efficiente, evitando i lunghi periodi in cui gli impianti non sono in funzione. Dall’efficienza degli impianti a biogas dipende l’assegnazione degli incentivi del Conto Energia: maggiore sarà il numero di ore di attività dell’impianto a biomassa, più alti saranno gli incentivi del Conto Energia.



Purtroppo un impianto a biogas richiede una certa manutenzione programmata dove si verificano periodi di inattività. E’ in questo quadro che si presenta il programma CSA Platinum di GE che copre i motori a gas alimentati da metano prodotto dalla fermentazione anaerobica delle biomasse come letame, mais ed erba. Il CSA Platinum di GE  è un programma che riduce significativamente i tempi di inattività coprendo una durata di 120.000 ore di servizio. Le aziende agricole italiane che dispongono di motori a gas Jenbacher potranno beneficiare del programma CSA Platinum e potranno ricevere gli incentivi del Conto Energia per un numero maggiore di ore operative.

Il servizio offerto da GE è nato per i motori a gas Jenbacher ed è particolarmente adatto al programma di incentivi per le biomasse vigente in Italia. Oltre all’evidente convenienza da un punto di vista del Conto Energia, CSA Platinum consente un impatto ambientale ridotto grazie ai minori sprechi di combustibile e una maggiore affidabilità dei motori a gas. Un esempio tangibile è riportato da un’azienda agricola del Sud della Toscana. La Tenuta di Magliano Centro, una società agricola semplice che sfrutta le biomasse.

“Il nostro impianto utilizza circa 2,5 tonnellate di biomassa all’ora”, ha riferito il Dr. Luigi Vivarelli Colonna, proprietario e gestore della Tenuta di Magliano. “Durante un periodo di inattività perdiamo il 50% di biomassa in quanto è impossibile bloccare semplicemente il processo di fermentazione del biogas. Il programma CSA Platinum ridurrà l’interruzione di ben 2.000 ore nei quindici anni di durata dell’accordo, rispetto a un contratto standard, il che equivale a un risparmio di 2.700 tonnellate di biomassa e a una previsione di maggior profitto pari a circa 600.000 euro”.

Il Conto Energia, con i suoi incentivi, incoraggia la produzione di energia attraverso risorse che rendono il paese meno dipendente dai combustibili fossili. Le aziende agricole italiane che producono energia da biomasse e dispongono di motori a gas Jenbacher, potranno beneficiare del programma CSA Platinum e beneficiare degli incentivi. Il motore a biogas utilizzato presso la Tenuta di Magliano conta oltre 3.000 ore di servizio operativo con una produzione elettrica da biomassa di 999 kilowatt. Le aziende agricole italiane dovrebbero sfruttare queste soluzioni innovative così da ottimizzare l’impiego di risorse e massimizzare i profitti.

Foto | photonicagroup.com

Pubblicato da Anna De Simone il 10 novembre 2012