Ravioli alla crema di castagna

La castagna profuma d’autunno e richiama all’inverno per arricchire la nostra tavola domenicale. Molti non sanno che la castagna è un frutto versatile in cucina e si presta a diverse ricette. Non solo dolci ma anche primi piatti saporiti. Tanti modi per cucinare la “castagna dei boschi“. Ecco un primo piatto da preparare per il pranzo della domenica: ravioli ripieni alla castagna, pronti in soli cinque passi.

Quando acquistate le castagne attenti al marchio:
per fregiarsi della certificazione IGT i castagni devono crescere in una zona tra i 350 e 1.000 metri d’altitudine, con raccolta che avviene tra il 15 settembre e il 15 novembre.

Ravioli alla crema di castagna. Gli ingredienti

  • 400 grammi di farina
  • 3 uova
  • 500 gr di castagne
  • 250 gr di ricotta
  • 50 gr uva passa

Ravioli alla crema di castagna. Preparazione

  1. Disporre la farina a fontana su un piano di lavoro, aggiungere le uova, un pizzico di sale e cominciare a intridere la farina con le uova impastando con la punta delle dita. Quando la farina avrà assorbito completamente le uova, iniziare a lavorarla per almeno dieci minuti fino a che sarà diventata elastica. Se dovesse risultare troppo compatta aggiungete un po’ d’acqua.
  2. Formare un panetto, coprire con un panno leggermente umido e lasciarlo riposare per un’ora.
  3. Nel frattempo avremmo provveduto a cuocere le castagne in acqua salata per un’ora. Dopo la cottura scolare le castagne e sbucciarle ancora calde. Frullare le castagne con il mixer, insieme all’uva passa e alla ricotta, per qualche minuto, finchè non otterremo un impasto morbido e omogeneo.
  4. Il ripieno a questo punto è pronto. Prendiamo l’impasto, che precedentemente avrà riposato, e stendiamolo sulla spianatoia, facendone una sfoglia sottile rettangolare con la macchina o con il mattarello. Ricordate sempre di spolverizzare il piano di lavoro.
  5. Fate delle strisce in lunghezza alte 5 cm e mettete un cucchiaino di ripieno ogni 5 cm circa e poi coprite con un’altra striscia di pasta e tagliate la forma dei vostri ravioli chiudendo i bordi.

Foto da incucinacongioia.blogspot.it

Pubblicato da Anna De Simone il 11 novembre 2012