Come pulire il vetro del forno

pulire vetro del forno

Come pulire il vetro del forno: istruzioni per pulire il vetro del forno, dall’interno del doppio vetro alle macchie più ostinate da rimuovere con bicarbonato e aceto.

Il forno entra in diretto contatto con gli alimenti quindi per la sua pulizia è necessario impiegare prodotti naturali e non dannosi per la salute. Per pulire il forno e le sue parti (doppio vetro, guarnizione, portellone interno…), evitate l’impiego di detersivi chimici e per eliminare anche le macchie più incrostate, usate ingredienti naturali come bicarbonato di sodio, aceto e limone.

La pulizia del forno con il limone è molto utile in caso di cattivo odore, l’acido citrico ha la capacità di eliminare i cattivi odori. In questo caso vi basterà strofinare metà limone passandolo lungo ogni superficie come se fosse una spugna: questa pratica è consigliata dopo la cottura di pesce o uova, i cui vapori possono generare un odore sgradevole. Sempre al fine di eliminare il cattivo odore nel forno è consigliato di lasciare il portellone aperto dopo aver usato l’apparecchio.

Per quanto riguarda il vetro, le superfici esterne possono essere pulite facilmente preparando una soluzione data da acqua, bicarbonato di sodio e 2 cucchiai di aceto bianco. Mescolate la miscela e aspettate che la schiuma si sia calmata. Trasferite il liquido in un flacone spray e irrorate la superfici del vetro da pulire. Con una spugna morbida, strofinate le macchie da eliminare. Se le macchie sono tenaci, lasciate agire il prodotto per qualche minuto oppure strofinate la spugna quando il portellone del forno è ancora caldo (ma non bollente).

Per evitare la formazione di aloni o striature, mano a mano che riuscite a eliminare le macchie o i residui di cibo, sciacquate la spugna e irrorate nuova soluzione con bicarbonato. Quando il vetro del forno sarà perfettamente pulito, asciugate accuratamente con un panno in microfibra specifico per il vetro.

Come pulire il vetro del forno, il doppio vetro

Il vetro del forno è il più difficile da pulire perché entra in stretto contatto con alimenti unti portati a elevate temperature. In più, quello del forno è un vetro coibentato, cioè un doppio vetro con intercapedine posta tra le due lastre.

Il problema sorge quando le guarnizioni del doppio vetro si consumano e i vapori raggiungono l’intercapedine portando con sé piccole gocce di olio e particelle alimentari. Lo scenario può essere davvero sconveniente: per quanto vi sforziate a pulire la superficie del vetro dall’esterno o interno del forno, non cambia nulla! Lo sporco ha ormai raggiunto l’intercapedine del doppio vetro.

In questo caso, per pulire il vetro del forno vi toccherà smontare la porta e sollevare una delle lastre di vetro. Questa opzione è consentita nella maggior parte dei casi ma non tutte le porte consentono lo smontaggio.

Per esempio, nel mio forno HotSpot di Ariston non vi sono viti ma il doppio vetro del forno si può smontare facilmente con un meccanismo a scatto. Molti forni sfruttano questo meccanismo e per pulire il vetro basterà aprire il portellone del forno, poggiare entrambi i palmi delle mani sul vetro e tirarlo verso di sé facendo attenzione a non danneggiare le guarnizioni.

Nella foto in alto è mostrato il doppio vetro del mio forno. Come potete notare non vi sono viti ma il doppio vetro è fissato con un meccanismo a incastro. Non è molto difficile smontarlo e rimontarlo ma bisogna fare attenzione a rimettere a posto i fermi e a rimettere il vetro nel verso giusto. Smontando il doppio vetro sarà possibile pulire ogni macchia di unto e quei fastidiosi aloni visibili anche dall’esterno del forno.

Se i vapori raggiungono spesso l’interno del doppio vetro, vuol dire che le guarnizioni sono consumate o troppo lasse e quindi -se non siete molto abili con il fai da te- è consigliato l’intervento di un tecnico o dell’assistenza clienti fornita dalla casa madre che ha prodotto il forno.

Vi può interessare:

Pubblicato da Anna De Simone il 15 febbraio 2016