Come organizzare un trasloco da soli

organizzare trasloco da soli

Come organizzare un trasloco da soli: consigli utili dal trasporto mobili all’organizzazione fai da te. Come traslocare (anche all’estero) risparmiando denaro e ottimizzando i tempi.

Il trasloco è un’operazione complicata mediante la quale si spostano tutti i beni di una famiglia dal Punto A al Punto B. La quantità di beni è proporzionale alla storia di quella famiglia. C’è una grossa differenza tra organizzare un trasloco da single oppure organizzare un trasloco per tutta la famiglia!

Come organizzare un trasloco da soli

La sicurezza dovrebbe essere la priorità del trasloco. Se vuoi organizzare un trasloco da solo informati sulla capacità di carico della tua vettura e se hai una city car molto piccola, chiediti se ne vale davvero la pena. Dovrai fare molti viaggi, consumare benzina e con i carichi pesanti potresti compromettere la stabilità del veicolo.

Facendo le dovute valutazioni economiche, considera di prendere a noleggio un furgone.

Se devi spostare una cassaforte, un mobile o un armadio molto pesante, non farlo da solo. In questo contesto potresti compromettere la salute della tua schiena. 

Il trasloco fai da te è possibile ma solo se non agisci in assoluta autonomia e solo se hai il fisico giusto per farlo. Se non sei un tipo atletico, scordati di trasportare poltrone e divani per le scale del nuovo palazzo!

Consigli pratici per affrontare un trasloco da solo

1. Fatti aiutare da un amico, smonta divani e armadi e organizzali in modo tale da riuscire a trasportarli con maggior facilità.

2. Se hai una cassaforte o un armadio enorme, assicurati di avere tutti gli attrezzi giusti per provvedere allo smontaggio e al ri-montaggio. Fai delle foto di come si presenta l’armadio così da ricordare la giusta collocazione dei componenti al momento del nuovo montaggio.

3. Imballa tutti i componenti d’arredo. Usa carta da imballaggio o pellicole plastiche semplici per gli oggetti resistenti. Per gli oggetti fragili adopera le plastiche da imballaggio con bolle d’aria.

4. Acquista un carrello per trasportare il materiale dalla casa alla macchina. Su Amazon trovi un gran numero di carrelli a mano che ti daranno la possibilità di trasportare pacchi, lavatrice, frigorifero e componenti di mobili con il minimo sforzo. Per capire di cosa sto parlando, ti rimando alla pagina Carrello a mano su Amazon, noterai che i modelli più semplici si comprano con poche decine di euro. Prima dell’acquisto valuta la capacità di carico di cui hai realmente bisogno.

5. Fai un inventario degli oggetti che stai spostando. Ti può sembrare noioso ma quando sarai nella casa nuova, ti aiuterà molto a organizzarti. Su ogni scatolone che sigilli, scrivici il contenuto in modo dettagliato. L’inventario e le note sono molto utili a salvarti dallo smarrimento degli oggetti e dalla confusione.

trasloco fai da te

6. Svuota sempre i mobili prima di spostarli e, per eliminare l’attrito con il pavimento, serviti di una vecchia coperta così come mostrato nella foto in alto.

7. Approfitta del trasloco per fare una cernita di ciò che ti serve davvero. Puoi donare gli oggetti superflui, vestiti che non sai quando indosserai di nuovo e libri che probabilmente non rileggerai mai!

8. In caso di mobili antichi, complementi d’arredo pregiati, valuta di rivolgerti a un traslocatore in grado di offrirti una garanzia per quel determinato oggetto di valore. Valuta di contattare direttamente un trasportatore bypassando le agenzie di traslochi. Puoi trovare tutte le informazioni nel nostro articolo dedicato al trasporto di mobili.

9. Per spostare divani e tavoli, rimuovi prima “le gambe” e tutte le componenti che possono essere rimosse. Braccioli, cuscini, isole, letto a scomparsa… nell’ideale dovresti rendere il divano quanto più compatto possibile così da agevolarne il trasporto. Proteggi il divano con un involucro di plastica di imballaggio a bolla.

10. Spostare il materasso è molto difficile: quello matrimoniale è ingombrante e per di più, se di ultima generazione, non dovrebbe essere piegato altrimenti si rovinerebbe. Anche in questo caso dovrai valutare il noleggio di un furgone o l’intervento di un traslocatore.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo sul trasloco con ditte specializzate

Pubblicato da Anna De Simone il 14 maggio 2017