Come fare le pulizie di primavera

pulizie di primavera

Oggi vedremo come fare le pulizie di primavera applicando un metodo razionale e ben ponderato, la “check list”. Le pulizie di primavera non sono più quelle di una volta: un tempo si cacciava fuori l’argenteria, si tinteggiavano le pareti e lavavano tende e tappezzerie, oggi le pulizie di primavera consistono nel lavare e igienizzare quelle parti della casa che durante l’anno sono più trascurate. La nostra “check list” si basa proprio sull’elencare, con foglio e penna, tutte le zone delle casa che hanno bisogno di una pulizia approfondita.

Come fare le pulizie di primavera, i suggerimenti

    • Armatevi di carta e penna ed elencate tutte le zone della casa (e del giardino) che hanno bisogno di igiene e manodopera, di solito l’elenco comprende:
      • vialetti d’ingresso o del giardino
      • garage
      • mura interni ed esterni
      • ripiani
      • finestre e infissi
      • lampadari
      • ventilatoria soffitto
      • armadio delle scarpe
      • battiscopa

Dopo aver completato l’elenco, armatevi di pazienza, di detergenti naturali, mettete un cd con della buona musica… solo ora potete iniziare le vostre pulizie di primavera!

Per pulire le mura di casa, assicuratevi della tipologia di vernice usata per tinteggiare (è lavabile?) e proseguite nel metodo più adeguato. La prima cosa da fare è rimuovere la polvere con un apposito pennello, applicare un detergente universale e risciacquare. Se necessario, armatevi di stucco e vernice così da aggiustare eventuali graffi o buchi.

Suggerimento: non utilizzate un detergente spray, questo non farà altro che lasciare striature sulle vostre pareti. Meglio applicare qualche goccia di detergente in un secchio contenente dell’acqua, immergerci dentro un panno pulito e strofinare. Il risciacquo va effettuato con un panno umido e pulito.

Per pulire i battiscopa bisognerà impiegare un panno in microfibra. Anche in questo caso è consigliabile l’impiego di un detergente naturale universale. Ricordate di pulire il battiscopa dopo aver lavato i pavimenti: il lavaggio dei pavimenti tende a lasciare residui di sporco sui battiscopa, così i pavimenti vanno puliti prima e dopo!

Durante le pulizie di primavera, un’altra nota dolente sono i ripiani (le superficie di mobili, tavoli, frigorifero, muretti, tv, condizionatore d’aria…). I ripiani sono spesso coperti da centrini e soprammobili vari (a volte anche un po’ bruttini!) che invece di abbellire casa, non fanno altro che accumulare polvere. Rimuovete tutti gli oggetti dai ripiani e pulite a fondo.

Come fare le pulizie di primavera, il giardino
Sono troppe le persone che, nel fare le pulizie di primavera, trascurano il giardino. Per prima cosa, eliminate tutte le piante ormai morte, tanto non risusciteranno al terzo giorno, mettete in ordine le aiuole e date una bella ripulita ai lampioni da giardino. Occupatevi della pulizia dei vialetti usando un’idropulitrice (ci sono ditte specializzate che le noleggiano per pochi euro), questo apparecchio tornerà utile anche per la pulizia del garage.

Le macchie di olio o di grasso possono essere rimosse con della coca cola o pepsi (pessime bevande per la salute ma ottimi sgrassanti per le pulizie di primavera), certo ci vorrà un po’ di olio di gomito ma l’acidità della coca cola aiuta a rimuovere olio incrostato e ruggine.

Foto da Flickr, utente newlivinghouston

Pubblicato da Anna De Simone il 26 marzo 2014