Come curare le piante da interno

Come curare le piante da interno

Come curare le piante da interno: le piante ornamentali, spesso chiamate piante di casa piante da internonecessitano di costanti cure che si intensificano nel periodo primaverile. In questa guida vedremo quali sono le cure da destinare alle nostre amate piante da interno.

Per crescere bene, le piante ornamentali necessitano di cinque condizioni fondamentali:

  • esposizione favorevole (luce)
  • suolo fertile con rinvasi all’occorrenza
  • irrigazioni puntuali specie-specifiche
  • temperatura e umidità compatibili allo sviluppo della pianta

Come anticipato, in primavera le cure da destinare alle piante da interno si intensificano, soprattutto se si tratta di quelle piante poste all’interno per ripararle dal freddo. Quando le temperature aumentano e vuoi riportare la pianta in balcone, in terrazza o in giardino, è importante che questo passaggio avvenga gradualmente così da consentire alle piante di abituarsi progressivamente alle nuove condizioni di esposizione e temperatura.

Per curare le piante da interno, elimina gli eventuali i fiori appassiti o secchi, togli anche le foglie ingiallite e rovinate, prima di ogni fertirrigazione smuovi superficialmente il terriccio del vaso con un piccolo bastoncino. Queste operazioni dovrai farle anche prima di riportare le piante all’esterno qualora si trattasse di piante che porti in appartamento solo per proteggerle dal freddo.

Come curare le piante da interno: l’esposizione giusta 

L’esposizione giusta per le piante da interno varia in base alla specie coltivata. Alcuni esempi per scegliere la posizione giusta delle piante da interno:

  • Le piante come Zamioculcas zamiifolia, ficus elastica e Ficus benjamina preferiscono una blanda esposizione al sole filtrato.
  • Orchidee come Phalaenopsis, Dendrobium, Odontoglossum, Cattleya, Cymbidium e Cambria preferiscono un’esposizione al sole, ti consiglio di posizionarle su un davanzale ben soleggiato, in balcone o nel giardino. Queste piante dovrebbero stare in posizione ombreggiata nelle ore più calde del giorno ed coltivate in casa nei periodi autunnali, invernali e in primavera fin quando non cessa il rischio di gelate tardive.
  • Le felci sono le piante che più si adattano alla “vita da interno”, infatti vogliono stare all’ombra. Tra le felci, solo quelle appartenenti al genere Asplenium tollerano qualche ora di sole.

Togliere la polvere alle piante da interno

Molti non sanno che tra le cure da destinare alle piante da appartamento figura anche la classica rimozione della polvere! Questo compito dovrai assolverlo soprattutto se coltivi piante con foglie grandi come Ficus elastica, Ficus lyrata o alocasia. Per togliere la polvere dalle piante da appartamento puoi usare un panno umido. Questa mansione può essere svolta ogni 4-5 mesi. Tale operazione migliorerà gli scambi gassosi delle foglie e la fotosintesi clorofilliana.

Come e quando irrigare le piante da interno

Non esistono regole generali per l’irrigazione delle piante da appartamento. Le esigenze sono diverse così come il grado di umidità della casa e le temperature. L’unico consiglio che posso darti è quello di tenere d’occhio il terriccio e di rispettare le esigenze irrigue della pianta. In generale le irrigazioni aumentano con l’aumentare delle temperature ma la frequenza di irrigazione dipende sempre dalla pianta: le orchidee vanno irrigate solo quando il terriccio è asciutto, piante verdi come ficus, croton, dieffenbachia e tradescanzia vanno irrigate regolarmente mentre le piante come le felci disiderano un terriccio sempre umido.

Per irrigare le piante da interno usate dell’acqua che avete fatto riposare almeno una notte in un secchi, in questo modo il cloro evaporerà e il calcare si sarà depositato sul fondo.

Come concimare le piante da appartamento

Le piante da interno vanno concimate seguendo le esigenze specie-specifiche. Generalizzando ti consiglio di somministrare, da aprile a giungo, del concime specifico per piante da fiore (se la tua pianta fiorisce) o per piante sempreverdi a seconda della specie da concimare. Somministra concime ogni 10 giorni dalla primavera fino a inizio estate.

Maggiori informazioni su come proteggere le piante dal freddo, la concimazione e l’irrigazione delle piante fiorite sono contenuti nell’articolo-guida Come curare le piante da fiore.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 maggio 2015