Come abbronzarsi, rimedi naturali

come abbronzarsi

Le tanto attese ferie sono arrivate……mare, sole, relax, divertimento ci accompagneranno per tutta la vacanza estiva. Ma prima di sdraiarsi in spiaggia o a bordo piscina per abbronzarsi è bene sapere alcune regole importanti per evitare di scottarsi e rovinarsi così la pelle. Madre natura ci offre tante soluzioni per favorire l’abbronzatura e renderla dorata e uniforme, stimolando la pigmentazione cutanea. A tal proposito ecco come abbronzarsi in maniera uniforme ricorrendo a rimedi naturali.

Come abbronzarsi, preparazione al sole
Prima di sdraiarsi al sole è bene arrivarci pronti, preparando la pelle con uno scrub casalingo in modo da eliminare tutti i residui di cellule morte e pelle secca. Basta mescolare sale grosso e miele e passarlo sul corpo con un guanto per esfoliazione.
Esistono poi molti infusi che favoriscono l’abbronzatura. È il caso per esempio dei semi di ammi: è sufficiente mettere in infusione 80 grammi di semi in un litro d’acqua bollente. Prendete una tazza al giorno per 5 giorni poi ripetete il trattamento altre tre volte durante il periodo estivo.

Come abbronzarsi, solare naturale
Ecco un solare fai da te a bassa protezione, circa 8:

  1. Versate in un contenitore di vetro 250 grammi di olio di mais (o soia) con una manciata di fiori di iperico e un cucchiaio di corteccia di Rhamnus frangula e mescolate il tutto
  2. Chiudete ermeticamente e lasciate macerare al buio per dieci giorni
  3. Filtrate, aggiungete 100 grammi di olio di avocado e mescolate

Una volta in spiaggia potrete spalmare la lozione sul corpo.

Come mantenere l’abbronzatura con metodi naturali
Dopo l’abbronzatura, è possibile mantenerla a lungo grazie a una lozione casalinga:

  1. Versate in una bottiglia scura a chiusura ermetica 100 grammi di olio di soia, di olio di noci e di olio di avocado e mescolate
  2. Stendete sulla pelle, in piccoli quantitativi, prima e dopo il bagno in mare

Anche nell’alimentazione possiamo trovare validi alleati naturali, scegliendo alimenti ad alto contenuto di vitamina C, A ed E: spinaci, albicocche, olio di oliva, pomodori, peperoni, cavolfiori, broccoli, agrumi, pesche, kiwi e soprattutto carote. Tra questi citati, le carote sono l’alimento con più alta presenza di vitamina A: contengono ben 1200 microgrammi di Vitamina A o quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 2 agosto 2013