Chiarissima, il Festival del Ben-Essere e della Vitalità

Chiarissima

Chiarissima si svolge a Chiari, in provincia di Brescia, ed è un festival con un nome che spunto sì dalla località questo aggettivo calza perfettamente anche per la sua mission. E’ “chiarissima”, infatti, la tematica che si desidera affrontare in questi tre giorni di maggio in cui a Villa Mazzotti si svolge la IX edizione di questa rassegna dedicata al mondo olistico e delle discipline bio-naturali, al consumo critico, all’alimentazione sana e, da non trascurare, anzi, da mettere in rilievo, all’economia green e all’economia circolare



Quest’anno, Chiarissima cade nei giorni 11-12-13 maggio e si concentra sul tema del rapporto tra uomo e ambiente, un rapporto difficile che gli organizzatori, l’associazione “Kundalini” hanno scelto con consapevolezza, con la volontà di non fingere che tutto vada bene.

Chiarissima: novità

Un festival dal respiro nipponico e un laboratorio di confronto sono le due più importanti novità che spuntano nel programma del Festival. Il laboratorio per la Terra, così si chiama, è stato ideato per fare in modo che questi tre giorni costituiscano una occasione per scambiarsi idee e buone pratiche, anche costruendo progetti per migliorare il rapporto tra l’uomo e il bistrattato pianeta Terra, prima che sia troppo tardi.

Il festival in programma è invece quelli di Taiji Akido, alla prima edizione già con una madrina d’eccezione che rivelerà qualcuno dei suoi segreti per far innamorare tutti di questa antica arte marziale giapponese.

Alle due novità si unisce un documentario che sarà proiettato non –stop nella giornata di domenica dalle 18 alle 20, espressamente girato per Chiarissima. Si intitola “Solstizio d’inverno” e racconta di rifiuti abbandonati, è stato prodotto dal direttore del festival Giovanni Vitali e diretto da Alessandra Pescetta.

Chiarissima

Chiarissima: programma e numeri

Con oltre 100 appuntamenti e circa 130 espositori, molti con prodotti green, il programma di Chiarissima spazia davvero in quasi tutti gli aspetti della vita di un individuo per mostrare come una scelta di vita sostenibile sia da fare a 360 gradi e con gusto.

Ci saranno incontri di Yoga, Tai Chi, meditazione, shiatsu, presentazioni di libri, appuntamenti di show-cooking di cucina vegetariana, laboratori del riciclo e mostre. Sabato sera si tiene anche lo spettacolo di danza moderna sulle gradinate della Villa mentre tutti i giorni tutto il giorno i visitatori di Chiarissima possono vedere e conoscere gli espositori provenienti dai settori olistico e bio-naturale, distribuiti in parte dentro e in parte fuori dalla villa.

Chiarissima

Chiarissima: ospiti

Elencare tutte le persone interessanti che interverranno al Festival è un’impresa, proviamo a citarne alcuni come Tite Togni, Selene Calloni Williams, Johnny Dotti, Carlo Triarico, Italo Bertolasi, ma la scelta migliore è partecipare ad almeno una delle giornate di Chiarissima, festival organizzato in collaborazione con il Comune di Chiari e patrocinato da Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Asst.Franciacorta , LGH e Fondazione Cogeme.

Chiarissima

Chiarissima: come arrivare e orari

Libera e gratuita, la possibilità di partecipare al festival si distribuisce su tre giorni: l’11 maggio dalle 15 alle 20, il 12 maggio dalle 9.30 alle 22 e il 13 maggio dalle 9.30 alle 20.

Per arrivare a Villa Mazzotti in auto si imbocca l’autostrada A4 fino all’uscita “Palazzolo sull’Oglio” o “Rovato” e arrivare a Chiari lungo la ex Statale 11. Si può anche utilizzare la Bre.Be.Mi. uscendo a “Chiari Est” (da Brescia) o “Chiari Ovest” (da Milano). Visto il tema del festival, però, se si può, meglio prendere il treno, fermandosi alla stazione di Chiari, sulla linea Milano-Brescia o Milano-Venezia. La Villa non è lontana!

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 13 aprile 2018