Cellulari ricondizionati: dove acquistarli in sicurezza

cellulari ricondizionati

Cellulari ricondizionati un’ottima opportunità per ridurre i rifiuti del pianeta e la nostra personale spesa iDevice come smartphone, ipad e così via. E senza rinunciare a efficienza e qualità, estetica e comodità. Certo, è necessario potersi fidare e affidare a chi se ne occupa rispettando standard di qualità e nel pieno rispetto dell’ambiente. C’è chi lo fa, è una realtà italiana che andremo a conoscere.



Cellulari ricondizionati: che cosa sono

cellulari ricondizionati, detti anche rigenerati, sono dei telefoni già usati ma come nuovi. Non tanto perché rimasti in un cassetto ma perché una azienda lo acquista e lo sottoposto ad un completo processo di lavorazione e controllo che lo fa risuscitare. E ci troviamo in mano un cellulare come nuovo. A molti, se non a tutti, verrà da chiedersi: “ma c’è da fidarsi?”.

E’ assolutamente opportuno farsi questa domanda e soprattutto informarsi e rivolgersi a realtà che si occupano di Cellulari ricondizionati in modo serio e professionale. Come TrenDevice che opera in modo corretto e sostenibile, vi potrete dire d’accordo con me.

Innanzitutto i telefoni da far tornare come nuovi TrenDevice li acquista da privati e aziende, anche danneggiati per poi essere sottoposti alla “rigenerazione”, un processo che riguarda sia l’estetica, sia la funzionalità hardware software. Ovviamente non manca anche una operazione di igienizzazione.

In generale i ricondizionati vengono controllati, riparati e rimessi in vendita su TrenDevice.com, il loro funzionamento è garantito, mentre per quanto riguarda l’aspetto estetico (eventuali lievi graffi o piccole scheggiature) l’utente può orientarsi sul sito grazie ai Grade: A++ (come nuovo), A+ (ottimo), A (buono).

Anche gli accessori spesso sono coinvolti nella rigenerazione, ciò significa che se la batteria ha superato un certo numero di cicli, viene sostituita con una nuova. L’alimentatore se usurato viene sostituito, mentre i cavi vengono sempre sostituti con i nuovi.

E – qui veniamo alla fase più ostica per lo meno agli occhi dei meno esperti – i Cellulari ricondizionati subiscono poi un check approfondito associato al ripristino/reset di tutte le funzioni principali come ad esempio accensione/spegnimento, uso del touch screen, livelli dell’audio e delle suonerie.

cellulari ricondizionati

Cellulari ricondizionati: perché sono green

Già l’idea di non buttare un oggetto che può essere riutilizzato, anche se si tratta di un vestito per bambini che passa tra cugini o di un taglia erba da cambiare che regaliamo al vicino di casa che ne cerca uno low cost, è molto green e di alto gradimento. Nel caso dei Cellulari ricondizionati, questa logica di riuso risulta particolarmente virtuosa per differenti motivi.

Per prima cosa, per l’impatto che può avere la loro diffusione a larga scala sulla diminuzione di rifiuti evitabili: quante persone cambiano smartphone per avere il modello nuovo, anche se quello che hanno in mano non è affatto da buttare? Ecco, allora che non lo buttino ma lo facciano diventare un telefono “rigenerino”. Altri lo potranno acquistare risparmiando, il pianeta avrà un rifiuto in meno da smaltire.

Qualche esempio per dimostrare che non sto raccontando un’utopia e neanche una pratica di nicchia. Anzi, è una ottima opportunità di risparmio che va tenuta presente per noi stessi e per i nostri conoscenti a cui vogliamo dare una “dritta” green ed economicamente conveniente.

Se la convenienza in euro è facilmente immaginabile, quella in emissioni, da stimare e immaginare in concreto è più da esperti. Ma nessuno ci sta chiedendo di credere sulla parola ai Cellulari ricondizionati. Ecco i fatti, i numeri, che raccontano come alcuni prodotti contribuiscono a salvaguardare l’ambiente, risparmiando CO2 e materiali di costruzione aggiuntivi.

Con TrenDevice se acquistiamo un iPhone 6s risparmiamo 80 kg di CO2, pari a 20 giorni di TV da 42″ lasciata accesa. Se si trattasse di un iPhone 5, i Kg di CO2 evitati sono 75 kg, per farsi un’idea, sarebbe come evitare un viaggio in macchina di 3 ore.

Potrei continuare per molti altri iDevice, ve ne cito solo un altro, passando ad un iPad: l’ipad Air ci risparmia 210 kg di CO2, quindi acquistarne un rigenerato con TrenDevice significa evitare di lasciare accesa una lampadina da 13 watt per ben 670 giorni: mica male come gesto, e senza nulla togliere alla piacevole sensazione di avere e usare un ipad perfettamente funzionante e bello.

Cellulari ricondizionati Staff Trendevice

 

iPhone e iPad ricondizionati: dove acquistarli senza correre rischi

Vediamo meglio come opera TrenDevice, azienda che vi ho citato come ottimo esempio tra quelle che si occupano di iPhone ed iPad ricondizionati. Ottimo perché affidabile, ma anche rigenera tutti gli iDevice che riceve nel pieno rispetto delle norme ambientali ed energetiche in modo che il fatto di proporre iPhone e iPad usati e rinati, sia un gesto che realmente fa risparmiare energia e materiali che altrimenti sarebbero impiegati nel processo di fabbricazione di un nuovo iDevice.

Leader in Italia nel recommerce (reverse commerce), TrenDevice è nata nel 2014 per iniziativa di due giovani: Antonio Capaldo classe 1977, con alle spalle 4 generazioni attive nel commercio, e Alessandro Palmisano, classe 84, un imprenditore di prima generazione, esperto di marketing e business digitali. Una realtà con sedi anche a Milano e negli Usa e soprattutto con tutte le carte in regola, e i numeri, per essere credibile e convincente.

I due creatori di TrenDevice sono stati recensiti anche dal Sole24Ore e restano una delle primissime aziende attive in Italia nel settore del reCommerce. Altre, come sempre accade, si sono accodate lasciandosi ispirare dalla bella trovata, ma TrenDevice resta oggi l’unica realtà italiana del settore specializzata nel ritiro e nel ricondizionamento di prodotti Apple usati.

Non accontentandosi di questo primato, se dal primo giorno di lancio in Italia già si poteva usufruire di 12 mesi di garanzia, da giugno scorso, il periodo è stato raddoppiato tanto sono sicuri dell’affidabilità dei processi a cui sottopongono i cellulari ricondizionati.

TrenDevice - iphone e ipad ricondizionati

 

Cellulari ricondizionati: con TrenDevice garanzia di 2 anni

Esatto, l’ennesimo elemento che ci porta a fidarci di TrenDevice è proprio questa operazione di raddoppio in cui emerge come si prende cura singolarmente di ogni iPhone, iPad ed Apple Watch che rimette a nuovo sottoponendolo sempre ad oltre 30 rigorosi test e mettendolo nelle mani di tecnici selezionati tra i più specializzati che si occupano sia del check-up, sia del ricondizionamento.

Tra i fatidici test a cui i Cellulari ricondizionati vengono sottoposti, c’è ad esempio la sostituzione della batteria con una nuova garantita, e possiamo mettere una mano sul fuoco sul fatto che solo gli idevice perfettamente funzionanti vengono poi proposti come Rigenerato Garantito 2 anni, con reso gratis 14 giorni e possibilità di pagare alla consegna senza costi aggiuntivi.

Entrando sempre più nel merito di come TrenDevice si merita la posizione di leader nel settore, ecco come viene incontro ad ogni interessato ai cellulari ricondizionati. Innanzitutto li classifica in Come nuovo, Ottimo e Buono dove i primi sono a volte addirittura mai aperti con la garanzia Apple ancora da attivare e i buoni possono semmai presentare qualche difetto estetico, da coprire con una bella cover, sbizzarrendosi con colori e forme tra le più creative.

Per i più perplessi, o i meno esperti, c’è anche il servizio attivo di live chat con esperti di TrenDevice che possono assistere, consigliare, rassicurare. Non resta che visitare il sito ufficiale di TrenDevice, per conoscere meglio questi specialisti del ricondizionamento di iDevice Apple e, volendo, diventare proprietari di cellulari ricondizionati acquistandoli comodamente on line.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest 

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 19 settembre 2016