Car sharing elettrico a Milano

car-sharing-elettrico-milano

Per usufruire del car sharing elettrico a Milano tramite EqSharing bisogna aspettare la fine di ottobre 2013, lunedì 28 per la precisione, quando il servizio penderà il via e in tutte le 15 isole digitali della città (vedi l’elenco in fondo) e sarà possibile prelevare i veicoli tramite la EqSharing card riconsegnandoli anche in un’altra isola. I più impazienti possono intanto fare un test drive in una delle 9 isole digitali abilitate (vedi sempre l’elenco), se sono maggiorenni e hanno la patente B.

Di che veicoli si tratta? Per il primo car sharing elettrico a Milano si è scelto il quadriciclo Free DUCK prodotto da Ducati Energia, di cui esiste anche una versione ibrida equipaggiata con un piccolo motore a benzina. Nella versione 100% elettrica adottata da EqSharing il Free DUCK ha un’autonomia di circa 50 km (con uno stile di guida normale), due posti ed emissioni complessive di CO₂ molto prossime allo zero.

Come si ottiene la EqSharing card? Per usufruire del car sharing elettrico a Milano (da lunedì 28 ottobre!) serve la EqSharing card che si ottiene iscrivendosi sul sito di EqSharing e si ritira in quattro punti della città (anche questi li trovi sotto). Ci si può iscrivere a partire da lunedì 21 ottobre, il rilascio della card è quasi immediato (diciamo il giorno dopo) e il costo  di attivazione per i privati è di 10 euro per una  settimana o di 30 euro per un anno. Un’azienda può avere 3 card per un anno a 80 euro oppure 10 card per un anno a 250 euro. Non serve la residenza a Milano. Si paga con carta di credito. No prepagate.

Come funziona il servizio e quanto costa? Una volta in possesso della card bisogna prenotare il car sharing per il giorno e l’ora desiderati comunicando una stima dei km da percorrere, isola digitale di prelievo e isola digitale di riconsegna. La prenotazione si può fare sul sito, tramite App o telefonando alla infoline del Comune di Milano (sotto trovi il numero). Il sistema elebora la richiesta inserita e nel caso formula proposte alternative. Ottenuta la prenotazione, va annotata la targa dell’auto assegnata e ci si può recare alla piazzola. Il costo è pari a 0,13 cent al minuto, con vincolo per un minimo di 10 minuti (spesa minima possibile: 1,30 euro).

Infoline telefonica del Comune di Milano: 020202 (tasto 2 del menu vocale)

Punti dove ritirare la EqSharing card (dal 21 ottobre): sede dei Vigili di piazza Beccaria; sede dei Vigili di via Friuli; sede del Comune di via Larga; Elettrostore di via Foppa 49.

Isole digitali abilitate ai test drive (dal 14 ottobre): V Giornate; Pagano (via del Burchiello); Cusani; XXV Aprile/Pasubio; Cadorna; Loreto/Mercadante; stazione Centrale (piazza Duca D’Aosta); Porta Venezia (Oberdan); via Hoepli.

Isole digitali per prelievo e riconsegna dei quadricicli elettrici (dal 28 ottobre): Hoepli; G.B. Pirelli; Porta Venezia (Oberdan); stazione Centrale (piazza Duca D’Aosta); Loreto/Mercadante; Cadorna; XXV Aprile/Pasubio; Cusani; Pagano (via del Burchiello); Bocconi/Sarfatti; Porta Vittoria (angolo via Anfossi); V Giornate; Sant’Agostino; Bisceglie (via Lucca).

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo: Come funziona il car sharing

Pubblicato da Michele Ciceri il 17 ottobre 2013